Maurizio Costanzo attacca ascoltatore: “Sa dove si può mettere le frequenze”

Maurizio Costanzo richiamato dal sindacato dei giornalisti Rai per aver risposto in un modo poco consono ad un ascoltatore durante il suo programma Strada Facendo su Isoradio.

Parole al vetriolo quelle che Maurizio Costanzo ha pronunciato all’interno del programma da lui condotto su Isoradio ad un ascoltatore. Il conduttore storico Mediaset, infatti, avrebbe detto all’ascoltatore in questione, oltre ad averlo invitato cambiare frequenza: “le dico io dove se la mette la frequenza. Dove più le aggrada. E io so dove le aggrada”. Un momento complesso vissuto nel programma radiofonico Strada Facendo, tanto che Maurizio Costanzo sarebbe stato ripreso dal sindacato dei giornalisti Rai, l’Usigrai.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Maurizio Costanzo ripreso dall’Usigrai: “Ci aspettiamo un intervento urgente e deciso da parte dei vertici”

Il conduttore è stato ripreso dal sindacato dei giornalisti Rai per aver ceduto a delle affermazioni ritenute poco consone dalla rete di Stato nei confronti di un ascoltatore di Strada Facendo, il suo programma radiofonico in onda su Isoradio. Costanzo infatti, avrebbe assunto un comportamento che dovrebbe essere oggetto di provvedimenti da parte dei vertici aziendali. A dirlo è l’Usugrai, il sindacato dei giornalisti Rai che ha affermato: “Le parole pronunciate da Maurizio Costanzo sono una vergogna e incompatibili con la Rai Servizio Pubblico. Ci aspettiamo un intervento urgente e deciso da parte dei vertici aziendali che, nel rispetto del Contratto di Servizio, avrebbero già dovuto prendere i dovuti provvedimenti. Perché sia chiaro che certe cose non possono essere tollerate”.

Richiamo Usugrai, arriva la replica

All’attacco dell’Usugrai a Maurizio Costanzo, ecco che il conduttore risponde a tono: “Mi dispiace aver disgustato il rappresentante dell’Usugrai, non era nelle mie intenzioni – ha dichiarato Costanzo – però voglio dir loro senza assoluta polemica che talvolta mi disgusto a risentire perché sembra che parliamo da un fondo di una cantina anziché davanti a dei microfoni….questo! Uno a uno, palla al centro”.

LEGGI ANCHE—>Maurizio Costanzo, chi è il figlio Gabriele: età, foto, lavoro