Bollette a 28 giorni, come richiedere il rimborso: modulo online Adiconsum

Ok del Consiglio di Stato: i clienti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Fastweb con fatturazione a 28 giorni hanno diritto ai rimborsi per quanto pagato in più.

Logo Adiconsum (Fonte: Adiconsum)

Arrivato l’ok del Consiglio di Stato: i clienti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Fastweb che hanno avuto una fatturazione a 28 giorni, hanno adesso il diritto ai rimborsi per quanto pagato in più. È stata stabilita la liceità della Delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 269/18/Cons. La questione è durata più di due anni, da quando tra il 2016 e il 2017 le compagnie telefoniche sopracitate hanno cambiato modello di fatturazione, passando da quello mensile a uno a 28 giorni. L’obbiettivo era guadagnare 2-3 giorni al mese, alzando inevitabilmente il costo finale per l’utente. Nei mesi scorsi la maggior parte delle compagnie ha provato a proporre ai clienti servizi compensativi, per restituire la spesa, come ad esempio un aumento di giga internet, o minuti di chiamata aggiuntivi. Ma il Consiglio di Stato è stato chiaro: i clienti che hanno avuto una fatturazione a 28 giorni hanno diritto ai rimborsi automatici.

Potrebbe interessarti anche –> Manovra economica 2020: arriva la “carta bimbi” da 400 euro al mese

Bollette a 28 giorni: Adiconsum interviene per facilitare il rimborso

Adiconsum, Associazione Difesa Consumatori e Ambiente, spiega: “Fino ad ora le aziende di telefonia si sono preoccupate di proporre ai propri clienti soluzioni alternative ai rimborsi, con offerte di prodotti e servizi gratuiti attraverso facili adesioni, riservando invece procedure più complesse per recuperare sulle bollette successive quanto ingiustamente pagato”. Per aiutare i clienti, Adiconsum ha aperto un servizio online: sul sito ufficiale è ora disponibile un modulo da compilare per richiedere il rimborso all’azienda, dando il permesso ad Adiconsum per intervenire per conto del singolo cliente. L’associazione ogni quindici giorni provvederà a raccogliere tutte le domande e ad inviarle alle aziende telefoniche corrispondenti, affinché i rimborsi vengano effettuati correttamente.

Moduli di rimborso per clienti Tim, Vodafone e Fastweb

I clienti di rete fissa Tim che siano stati dichiarati attivi prima del 31 marzo 2018, con fatturazione a 28 giorni, hanno potuto chiedere il rimborso già da settembre. Fino ad oggi era possibile farlo solo contattando il Servizio Clienti al numero 187; da novembre, però, sarò possibile compilare la richiesta di rimborso accedendo all’Area personale Web MyTim.  Anche Vodafone ha caricato il modulo per la richiesta di restituzione sul suo sito web: il link è questo. Stessa cosa per Fastweb, cui modulo potete trovare a questo link.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!