Amanda Knox, rubrica su un giornale “per aiutare le persone” – FOTO

Amanda Knox rubrica
Amanda Knox rubrica | presto su un giornale di Seattle FOTO viagginews

Nel dodicesimo anniversario della morte di Meredith Kercher, arriva la notizia che Amanda Knox avrà una rubrica su un giornale “per dare una mano alla gente”.

Ed ora Amanda Knox ha anche una rubrica tutta sua. Si chiamerà ‘Ask Amanda Knox’, letteralmente chiedi ad Amanda K. con la ex studentessa statunitense, ormai 32enne, che fornirà consigli ai lettori che le rivolgeranno domande e quesiti di vario tipo. L’americana scriverà sulle pagine di un settimanale di Seattle, dove è tornata a vivere dopo avere lasciato l’Italia da innocente nel 2011. Lì abita la sua famiglia e lì Amanda si è fatta una vita, sposando un certo Christopher Robinson. Il giornale appartiene proprio alla famiglia di quest’ultimo. Come noto, la Knox fu coinvolta nell’omicidio di Meredith Kercher, la studentessa inglese trovata morta a Perugia il 1° novembre del 2007. Per quel delitto vennero incarcerati anche Raffaele Sollecito, ex fidanzato di Amanda, e Rudy Guede, un giovane proveniente dalla Costa d’Avorio attualmente in cella. Il direttore del giornale, il ‘Westide Seattle’, ribadisce come a suo dire la Knox fosse del tutto innocente.

LEGGI ANCHE –> Amanda Knox è già sposata ma raccoglie fondi per il suo matrimonio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Amanda Knox, la sua rubrica a titolo gratuito: “Vuole aiutare gli altri”

“Ha passato 4 anni nelle carceri italiane per un delitto che non aveva commesso. Ma quel periodo le ha dato una prospettiva unica sulla vita. Adesso è del tutto slegata da qualunque accusa ed è diventata scrittrice di bestseller oltre che una attivista per la riforma della giustizia penale. Ai nostri lettori Amanda risponderà su vita, amore, dolore e loro significato”, scrive il direttore del ‘Westside Seattle’ sulla pagina Facebook ufficiale del giornale. Lui stesso poi ammette di avere comunque qualche dubbio sulla innocenza di Amanda, rispondendo alle proteste di un lettore. “Ma se la incontraste non potreste fare altro che provare ammirazione per lei”. La Knox non percepirà alcun compenso. “Le basta fornire la sua esperienza di vita per aiutare gli altri”. Intanto lei è diventata una vera e propria celebrità, tra ospitate di vario tipo. Ed a non pochi sembra stonare questo annuncio, che arriva nel dodicesimo anniversario della morte di Meredith.

LEGGI ANCHE –> Amanda Knox in Italia: “Sono una donna libera” – VIDEO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

This is my audition for a #BlackMirror episode.

Un post condiviso da Amanda Knox (@amamaknox) in data: