Flaminia Bolzan: chi è la giovane criminologa italiana

Chi è Flaminia Bolzan, la giovane criminologa italiana tra insegnamento e televisione: le sue passioni e i casi più scottanti trattati.

(screenshot video)

Classe 1987, grandissima appassionata di tennis, la criminologa Flaminia Bolzan è uno dei volti più giovani e noti che si occupa di cronaca nera in Italia. La giovane esperta, tra le altre cose, è intervenuta su SkyTg24 per dire la propria sul caso della morte di Luca Sacchi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa sapere su Flaminia Bolzan

Lo scorso anno, Flaminia Bolzan è stata ospite fissa de “La vita in diretta – Estate” per approfondire i particolari dell’orribile omicidio di Manuela Bailo, la donna assassinata a Brescia. Se Roberta Bruzzone è sicuramente il volto femminile più noto della criminologia italiana, l’esperta classe 1987 ne rappresenta il futuro. La giovane ha collaborato con la Cattedra di Diritto Penale Presieduta dalla Prof.ssa Francesca Minerva e dal Prof. Enrico Gallucci, in qualità di Cultore della Materia. Inoltre, insegna in numerosi master e seminari a indirizzo criminologo.

Si è anche occupata del delitto di Luca Varani. Tra i suoi punti di riferimento, ci sono personaggi letterari come Charles Bukowski e registi come Quentin Tarantino. Una sua grande passione, come detto, è quella del tennis. In un’intervista a GP Magazine, ha raccontato: “Quello del criminologo è un lavoro complesso e ad ampio spettro dove il professionista studia e analizza i crimini e i loro autori. In buona sostanza ci occupiamo di ‘spiegare’ come i principali delitti si manifestano concretamente e tratteggiamo la personalitá di chi li commette alla luce di teorie e modelli scientifici”. Poco si sa della sua vita privata.