Home low cost Bagaglio a mano a pagamento: cancellate le sanzioni a Ryanair e Wizz...

Bagaglio a mano a pagamento: cancellate le sanzioni a Ryanair e Wizz Air

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:25
CONDIVIDI
bagaglio a mano pagamento
Ryanair (iStock)

Bagaglio a mano a pagamento: cancellate dal Tar le sanzioni dell’Antitrust a Ryanair e Wizz Air.

Annullate dal Tar del Lazio le multe dell’Antitrust a carico delle due compagnie aeree per le nuove regole sul bagaglio a mano. Ecco cosa è successo.

Bagaglio a mano a pagamento: cancellate sanzioni a Ryanair e Wizz Air

Un anno fa, proprio in questo periodo, Ryanair cambiava le regole per il trasporto del bagaglio a mano, mettendolo a pagamento. Per bagaglio a mano a pagamento si intende una borsa grande o un trolley piccolo, che prima potevano essere portati in cabina e riposti nella cappelliera. Dopo queste modifiche, l’unico bagaglio a mano ammesso sugli aerei Ryanair è una borsa piccola. Tutto il resto va in stiva, pagando il supplemento per i bagaglio oppure acquistando un biglietto prioritario.

Le nuove regole di Ryanair sono poi state “copiate” da Wizz Air, anche la compagnia low cost ungherese ha introdotto il bagaglio a mano (trolley) a pagamento, con un supplemento per il bagaglio in stiva o l’acquisto del biglietto con imbarco prioritario.

Wizz Air (iStock)

Il provvedimento dell’Antitrust

Le nuove tariffe aggiuntive sul bagaglio a mano, però, non sono piaciute alle associazioni dei consumatori, che hanno sollevato proteste. Soprattutto non sono piaciute all’Antitrust, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che prima ha sospeso le nuove regole in via cautelare poi ha multato entrambe le compagnie per 4 milioni di euro, di cui 3 milioni a Ryanair e 1 milione a Wizz Air, con la motivazione di pratica commerciale scorretta.

Ne è nata una controversia davanti al Tar del Lazio, che alla fine ha dato ragione alle due compagnie aeree, annullando le multe dell’Antitrust. La decisione è stata presa dalla prima sezione del Tribunale amministrativo del Lazio, con due diverse sentenze, depositate il 29 ottobre 2019, annullando i provvedimenti rispettivamente a carico di Ryanair e Wizz Air.

Le sanzioni risalivano al 20 febbraio scorso. In una nota la stessa Antitrust spiegava che le modifiche apportate alle regole di trasporto del bagaglio a mano grande, il trolley, costituiscono una pratica commerciale scorretta in quanto ingannano il consumatore sull’effettivo prezzo del biglietto, non includendo più nella tariffa base un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo quale è il ‘bagaglio a mano grande’.

Secondo l’Antitrust con la richiesta di un supplemento variabile tra i 5 ed i 25 euro per il bagaglio a mano grande – a seconda delle diverse modalità di acquisto in fase di prenotazione, al check in ovvero al gate – le due compagnie aeree avevano proceduto ad un aumento del prezzo del biglietto in modo non trasparente, scorporando dalla tariffa un servizio essenziale, prevedibile e inevitabile per la quasi totalità dei passeggeri. Pertanto, dalla nuova normativa sul bagaglio a mano sarebbe derivato un inganno per i consumatori, conclude Antitrust, in quanto il prezzo da pagare alla fine del processo di prenotazione sarà quasi sempre superiore alla tariffa che viene presentata all’inizio del processo, quando avviene l’aggancio; inoltre si verifica l’alterazione del processo di comparazione con i prezzi degli altri vettori che invece includono il bagaglio a mano.

Il Tar del Lazio però ha ribaltato la decisione, accogliendo le ragioni delle compagnie aeree e annullando le multe.

Altre informazioni sul bagaglio a mano a bordo dei voli low cost:


Continua a leggere tutte le nostre notizie su Google News