Willy Gnonto, chi è: vita e carriera del fenomeno dei Mondiali under 17

Il giovane attaccante Willy Gnonto, convocato al posto di Esposito al Mondiale Under 17, è già una piccola star. Ecco perché. 

La sorpresa della Nazionale Under 17 si chiama Willy Gnonto. Il giovanissimo calciatore del’Inter è salito alla ribalta dopo la defezione di Sebastiano Esposito. Al Mondiale di Brasilia non avrebbe dovuto neanche esserci, ma all’improvviso si è ritrovato nei panni di titolare all’esordio contro le Isole Salomone. “E’ un’emozione incredibile, non mi aspettavo di essere qua: cerco di viverla nel migliore dei modi”, ha detto lui stesso ai microfoni di Sky. Conosciamolo più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Willy Gnonto

Wilfried Degnand Gnonto, Willy per gli amici, è nato nel 2003 a Baveno (Verbania) e compirà 16 anni il 5 novembre prossimo. I suoi genitori hanno origini ivoriane ma lui, nonostante il nome e il cognome “esotici”, è italianissimo. Il padre del calciatore, Boris, emigrò 26 anni fa, e 6 anni dopo fu raggiunto dalla madre Chantal: operaio presso una fabbrica tessile lui, mamma cameriera in un hotel lei.

E’ stato proprio proprio papà Boris a convincere Willy a provare a cimentarsi come calciatore il calcio, dopo averlo visto giocare sotto casa. Ci ha visto giusto, Prima la scuola calcio di Baveno, poi quella di Suno (non lontano di Novara), da quanto aveva 9 anni il Nostro si è dedicato con grande passione e serietà al pallone, anche a costo di qualche sacrificio. ,Di recente ha cambiato scuola, passando dal Liceo Classico allo Scientifico Sportivo di Busto Arsizio, con la supervisione e l’aiuto logistico dell’Inter.

Per il resto, Willy Gnonto supera di poco il metro e 70 ma, vista l’età, crescerà ancora. Sul campo, in ogni caso, la grande tecnica lo aiuta a superare qualsiasi limite fisico. “Tutti mi dicono somigli a Sterling del City – ha detto l’atleta – . Sono abbastanza tecnico, veloce e abile con la palla tra i piedi”. Ne sentiremo ancora parlare…

EDS