Stretto di Messina: la terra trema dopo un forte boato, panico in città

Lo Stretto di Messina è tremato oggi in seguito ad un forte boato. Non è stato un terremoto, ma l’esplosione di un ordigno organizzata dalla Marina Militare.

Esplosione Stretto di Messina (Fonte: youtube)

Paura per i paesi vicino allo Stretto di Messina: questa mattina, in seguito ad un forte boato, la terra ha tremato. I residenti, spaventati, hanno subito pensato ad un terremoto, ma il motivo è stato un altro: la Marina Militare di Augusta, su ordine dell’Autorità marittima dello Stretto, ha fatto brillare in mare un ordigno. E’ successo alle 11:54 di questa mattina, martedì 29 ottobre 2019. L’INGV ha registrato una scossa di magnitudo 2.0, causata dalla forte esplosione dell’ordigno, con epicentro a pochissimi chilometri di profondità.

Potrebbe interessarti anche –> Meningite: una ragazza di 25 anni gravissima a Rimini

Paura a Reggio Calabria e Messina: la terra trema, scuole ed abitazioni evacuate

Tanta la paura a Reggio Calabria e Messina, dove il fortissimo boato ha spaventato talmente tanto gli abitanti che alcune scuole sono state evacuate, temendo un disastro imminente. Molte persone hanno abbandonato di corsa le proprie abitazioni, riversandosi sulle strade. I cittadini di quelle zone temono infatti il “Big Bang”, un’esplosione improvvisa che secondo alcuni esperti potrebbe verificarsi sullo Stretto di Messina nei prossimi anni. Dopo le necessarie rassicurazioni, la situazione è tornata alla quotidiana tranquillità.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!