Bambino malato, nato senza occhi e cervello: dottore responsabile di altri casi

bambino malato malfomazioni
Bambino malato indagato dottore che lo ha fatto nascere FOTO viagginews

Un ostetrico finisce nel registro degli indagati perché ritenuto responsabile della nascita di un bambino malato. Ai genitori del piccolo non aveva detto niente.

Il caso di un bambino malato nato con gravi malformazioni ha fatto molto discutere in Portogallo. Il piccolo Rodrigo è venuto al mondo senza volto. Gli mancano gli occhi, il naso e parte di cervello e cranio. Tutto questo sarebbe da imputare a gravi responsabilità attribuibili ad un ostetrico, tale Artur Carvalho. Il dottore avrebbe omesso di riferire ai genitori le problematiche sorte durante la gravidanza. La mamma ed il papà del bambino malato avrebbero saputo della condizione del loro figlioletto solamente a nascita avvenuta. Il piccino adesso è ricoverato in terapia intensiva e lotta per la sopravvivenza. Già subito dopo il parto i medici gli avevano dato solamente poche ore di vita. Invece lui, nato ad inizio ottobre 2019, è riuscito ad andare avanti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bambino malato, sospeso l’ostetrico che non disse nulla ai genitori del piccolo

Ma le difficoltà e gli ostacoli da superare per farcela sono ancora molti. Sua mamma è rimasta in ospedale accanto a lui per tutto questo tempo. Per quanto riguarda il dottor Carvalho, gli si imputa il fatto di non avere detto niente alla coppia nonostante quattro ecografie effettuate durante la gravidanza. L’Ordine dei Medici nazionale del Portogallo ha deliberato la sospensione immediata di questo professionista, causa gravi negligenze. Ma ci sarebbero diversi altri casi analoghi imputabili a Carvalho nel corso degli ultimi 10 anni e più, con relative denunce. In questo frangente, l’ostetrico verrà sospeso per 6 mesi.

Ben 6 i casi contestati, uno anche mortale

Il professionista esercita in una clinica privata. Nel corso di un esame, questi aveva spiegato ai genitori di Rodrigo che a volte gli ultrasioni non sono sufficienti a vedere il volto del bambino quando questo è attaccato al ventre materno. Il tutto respingendo qualsiasi eventualità di malformazione. Riguardo ai precedenti, ci sono altri sei casi contestati a Carvalho. In uno in particolare, un bambino che oggi ha 8 anni nacque con gravi deformazioni che ancora oggi non gli consentono di camminare e di parlare. Mentre in un altro, un bambino venuto al mondo nel 2007 morì dopo pochi mesi. In quel caso però la denuncia a carico del dottore venne archiviata.