Home News Mamma 26enne studia per diventare infermiera dopo la morte del marito

Mamma 26enne studia per diventare infermiera dopo la morte del marito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:44
CONDIVIDI

Inghilterra: Louise Huges, 26 anni, racconta di come dopo la morte del marito ha deciso di iniziare a studiare per diventare infermiera.

Louise Huges (Fonte: swns)

In Inghilterra una giovane madre rimasta vedova dopo che il marito è morto a causa di complicazioni sorte in seguito ad un trapianto di cuore, adesso sta studiando per diventare infermiera. Spera di ispirare le persone a diventare donatori di organi. Louise Hughes, 26 anni, ha raccontato la sua storia al SWNS: “Perdere Dave è stata la cosa più difficile che io e George (il figlio ndr) abbiamo mai dovuto affrontare. Anche se è stato un percorso molto doloroso, è stato bello vedere come le infermiere si sono sempre prese cura di lui e di noi. Ho sviluppato un legame molto forte con loro. In quel periodo pensavo che mi sarebbe piaciuto aiutare le persone in qualche modo, ma non avrei mai pensato di essere abbastanza intelligente o coraggiosa da diventare infermiera”.

Potrebbe interessarti anche –> Padre uccide figlia, lei aveva solo un anno: succede in un hotel di lusso

Inghilterra: madre di 26 anni studia per diventare infermiera dopo la morte del marito

Solo quattro mesi dopo la morte del marito, Louise si è iscritta ad un corso di tre anni presso l’Università di Salford. Spera di poter entrare a far parte dello staff del Wythenshaw Hospital, l’ospedale dove è stato ricoverato il marito prima del trapianto di cuore. Dave è morto al Newcastle Freeman, dove ha trascorso le ultime settimane dopo il trapianto: lo staff dell’ospedale aveva organizzato per lui e Louise un matrimonio, celebrato dopo due settimane di coma di Dave. Solo sei settimane dopo la celebrazione il ragazzo ha perso la vita, dopo che la sua salute era improvvisamente peggiorata: il nuovo cuore ricevuto non ha funzionato. Dave è morto il 1 Maggio 2018. Louise ha trascorso i mesi seguenti a studiare, raccogliendo nel frattempo donazioni per la fondazione “Freeman Heart and Lung Transplant Association”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!