Bologna, selfie sui binari dell’alta velocità: nel mirino 4 minorenni

L’allarme è scattato a Bologna: un gruppo di ragazzini si diverte a fare selfie sui binari dell’alta velocità. Al bivio Santa Viola un minorenne è stato fermato mentre gli altri tre sono stati identificati.

A “beccarli” sono state le telecamere della videosorveglianza: un gruppo di minorenni intenti a mettersi in posa sui binari dell’alta velocità per scattare selfie o sfidare la sorte, “saltando” solo pochi istanti prima dell’arrivo del treno. E’ quanto incredibilmente accaduto al bivio Santa Viola (Bologna). Un minorenne è già stato fermato mentre gli altri tre sono stati identificati dalla Polfer. Pochi giorni fa un episodio analogo era successo a Borgo Panigale. Ma la”moda” dei selfie estremi, e spesso con esiti fatali, si sta diffondendo un po’ ovunque.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’intervento della Polfer dopo il secondo selfie “estremo” in pochi giorni

La circostanza è stata confermata anche da un macchinista del Frecciargento 8523 che ha notato in lontananza i quattro ragazzini e, dopo aver bloccato il convoglio, è riuscito a fermarne uno, poi risultato minorenne. Gli altri tre sono riusciti ad allontanarsi, ma, come accennato, la Polfer li ha già identificati e a breve verranno rintracciati. Il giovane fermato, non imputabile data la minore età, è stato solo ammonito sulla pericolosità del suo gesto e riaffidato ai genitori.

L’episodio in questione segue di pochi giorni una vicenda analoga avvenuta a Borgo Panigale (Bologna), con protagonista un gruppo di 8 minori. Un agente della Polfer aveva notato questi ultimi mentre si scattavano dei selfie sui binari ed era riuscito a identificarne tre, poi sanzionati. Basterà a dissuadere i tanti potenziali emuli?

EDS