Asteroide sfiora la Terra | oggetto molto pericoloso | La scoperta italiana | VIDEO

Asteroide sfiora la Terra
Asteroide sfiora la Terra FOTO Gianluca Masi The Virtual Telescope Project

Un asteroide sfiora la Terra, andando assai vicino al nostro pianeta. Lo ha scoperto un astronomo italiano che ha ripreso tutto quanto.

Un asteroide sfiora la Terra, andando sensibilmente vicino al nostro pianeta, per quelle che sono le distanze cosmiche. Venerdì scorso alle 19:21 ora italiana, un oggetto vagante proveniente dallo spazio profondo e chiamato con il nome di classificazione 162082 (1998 HL1) è transitato assai vicino alla nostra casa nello spazio. Il corpo celeste viaggia ad una velocità di 40.500 chilometri all’ora ed il suo percorso è giunto a poco più di 6 milioni di chilometri dalla Terra. Per la precisione 6,21 mln, che corrispondono a circa 16 volte la distanza fra la Terra e la Luna. Considerando che il Sole dista da noi 150 milioni di chilometri in media, non è affatto poco. E per quelle che sono le scale di misurazione astronomiche, si tratta veramente di un soffio. L’asteroide sfiora la Terra quindi, e nel suo transito alcuni astronomi ne hanno ripreso il passaggio, misurandone anche alcuni valori significativi.

LEGGI ANCHE –> Asta record | Cristo Deriso del Cimabue venduto a 24 mln | era in una cucina

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Asteroide sfiora la Terra, quanto è grande e quando ritornerà

Il diametro dell’oggetto spaziale oscilla tra i 440 ed i 990 metri e la Nasa lo ha inserito nella lista degli oggetti potenzialmente pericolosi. Di questa categoria fanno parte gli asteroidi con diametro superiore ai 140 metri e che si avvicinano entro i 7 milioni e mezzo di chilometri dal nostro pianeta. Il Virtual Telescope Project, un osservatorio online fondato dall’astrofisico italiano Gianluca Masi dell’Osservatorio Astronomico Bellatrix di Ceccano, nel Lazio, mostra il passaggio dell’asteroide. La scoperta di 162082 (1998 HL1) avvenne il 18 aprile 1998 nell’ambito del progetto Lincoln Near-Earth Asteroid Research (LINEAR) portato avanti da alcuni astrofisici statunitensi con base nel Nuovo Messico. Gli asteroidi seguono orbite molto larghe, e nel caso di quello in questione il suo prossimo transito è previsto il 26 ottobre 2140.

Che cos’è un asteroide

Gli asteroidi sono essenzialmente residui di dischi protoplanetari dai quali nascono stelle e pianeti. Ovvero materiale che non riesce a fondersi nei processi di formazione di grossi corpi celesti e che quindi finisce con il vagare nello spazio, attratto dalla forza di gravità proprio di grossi corpi. Sono composti in prevalenza da roccia, con la presenza di diversi altri minerali. Nei casi in cui gli asteroidi siano invece composti prevalentemente da ghiaccio, si parla di comete. E questo fa si che si formi anche la caratteristica ‘coda’, composta da materiale che si consuma per le alte velocità e per la temperatura crescente mano a mano che una cometa si avvicina al sole. Si ritiene che in passato ci siano stati numerosi impatti di asteroidi con il nostro pianeta e con la Luna. Impatti dei quali restano ben visibili le tracce.