Emma Marcegaglia, chi è il padre Steno Marcegaglia: storia del suo rapimento

Conosciamo meglio Steno Marcegaglia, il ‘re’ dell’acciaio: ecco tutte le curiosità della sua carriera e della sua vita privata 

Steno Marcegaglia
Screenshot video

Steno Marcegaglia nasce a San Giovanni Ilarione il 9 agosto 1930. Proveniente da una famiglia modesto con il padre che era un falegname emigrato in Africa. A Torino frequenta il collegio “Tre Gennaio”, ma nel 1943 le lezioni della scuola vengono sospese a causa dei bombardamenti. Dopo cinque anni arriva il diploma come geometra iniziando così a lavorare nell’organizzazione dei contadini Alleanza Contadini come sindacalista nelle vertenza fondiarie. Nel 1959 a Gazoldo degli Ippoliti, vicino a Mantova, si sviluppò la produzione del “tondino” da forno elettrico e così aprì un laboratorio per la produzione di guide per tapparelle, quindi già prodotti profilati in acciaio. Steno Marcegaglia è stato così Presidente e Amministratore delegato della sua azienda, Marcegaglia S.p.A., e di quelle ad essa collegate.   È scomparso nel 2013 all’età di 83 anni in un ospedale milanese, dove era ricoverato a seguito di una caduta e alla conseguente frattura del femore. Durante la sua vita fu anche rapito nell’ottobre del 1982: riuscì a fuggire dopo 51 giorni di prigionia fra Napoli e l’Aspromonte, ma fu ripreso dai rapitori e successivamente liberato dalla polizia: “Sull’Aspromonte avrei potuto uccidere il mio rapitore. Mentre dormiva potevo prendergli la pistola. Non lo feci. Non ho potuto farlo. È un fatto etico, qualcosa che ha a che fare con Dio“.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Steno Marcegaglia: vita privata del sindacalista

Steno Marcegaglia è stato sposato con Palmira Bazzani ed ha avuto due figli, Antonio ed Emma, ex Presidente di Confindustria.