E’ morto Luca Sacchi, aveva difeso la fidanzata da una rapina: gli hanno sparato

Luca SacchiE’ morto Luca Sacchi, aveva difeso la fidanzata da una rapina: gli hanno sparato in testa senza pietà. Aveva solo 25 anni.

I due fidanzati si trovavano in via Teodoro Mommsen, quando la ragazza è stata colpita alla testa e derubata dello zaino che portava in spalla. Accortosi di quanto successo, il ragazzo ha cercato di reagire e riprendere lo zaino della fidanzata, ma uno di questi gli ha sparato e lo ha colpito in testa. Ad avvertire le forze dell’ordine dell’accaduto sarebbe dunque stata la ragazza. Il giovane è stato portato d’urgenza in ospedale dove è stato operato e ricoverato in prognosi riservata. Oggi la tremenda notizia della sua morte.

Ricoverata all’ospedale San Giovanni anche la fidanzata Anastasia per una contusione alla testa. Gli inquirenti sperano che la sua testimonianza possa fare chiarezza su quanto realmente accaduto. Nel frattempo si sono impossessati delle immagini delle telecamere di sicurezza della zona che potrebbero aver ripreso tutta la scena dell’omicidio.

Luca Sacchi lavorava come personal trainer mentre la fidanzata fa la babysitter.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale attraverso il servizio di Google News CLICCA QUI