Annamaria Sorrentino, i file segreti nel suo telefonino: lì c’è la verità sulla sua morte

Annamaria Sorrentino, nel suo telefonino c’è la verità sulla sua morte. Emergono novità in merito all’omicidio della giovane Miss.

Annamaria Sorrentino

Torna a parlare Alfonsina, l’amica di Annamaria Sorrentino che si era già esposta nei giorni scorsi raccontando alcuni dettagli sulla storia tra la vittima e suo marito Paolo Foresta. L’amica della miss 29enne morta lo scorso 18 agosto dopo essere caduta da un balcone spiega: “Nel suo cellulare Annamaria aveva creato un archivio in cui aveva inserito fotografie, video e informazioni segrete. Tra queste c’erano anche le registrazioni di alcune sue conversazioni avvenute con il marito Paolo e con Daniela, la moglie di Salvatore, che negli ultimi tempi aveva iniziato a perseguitarla. Era stata la stessa Annamaria a rivelarmelo. Per evitare che qualcuno accedesse a quell’archivio lo aveva nascosto sotto l’icona della calcolatrice. E’ lì, in quella cartella segreta, che bisogna cercare tutte le informazioni utili per capire cosa sia veramente successo”.

In base alle ultime ricostruzioni in quella casa vacanza in cui c’erano le tre coppie, Daniela avrebbe scoperto suo marito Salvatore in atteggiamenti intimi con Annamaria. A quel punto sarebbe scoppiata una violenta lite durata a più riprese per tutta la notte tanto che anche i vicini ad un certo punto chiamarono i Carabinieri. Poi il misterioso volo dal balcone che in un primo momento fu descritto come un suicidio.

A proposito del telefonino di Annamaria parla anche sua sorella Luisa: “E’ opportuno che gli inquirenti controllino quella cartella. All’interno troveranno molte informazioni che ci permetteranno di capire meglio perché mia sorella è morta ed evidenzieranno i maltrattamenti che era costretta a subire da tempo non solo dal marito, ma anche da altre persone”.

CLICCA QUI per leggere tutte le nostre notizie anche tramite il servizio di Google News.