Home News Marco Simoncelli, chi è: età, carriera del pilota scomparso a Sepang

Marco Simoncelli, chi è: età, carriera del pilota scomparso a Sepang

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:26
CONDIVIDI
Marco Simoncelli
(Getty Images)

Sono passati 8 anni da quel tragico giorno in cui Marco Simoncelli ha perso la vita a Sepang: ricordiamo chi è stato il pilota della Moto Gp.

Chi fosse Marco Simoncelli lo racconta in maniera perfetta l’ultimo video che il campione di moto ha pubblicato su Youtube prima della gara che avrebbe sancito la sua prematura morte. In quelle immagini il “Sic” parlava con semplicità ai suoi fan, diceva loro che aveva voglia di scendere in pista e andare in moto, non vedeva l’ora di confrontarsi in pista con gli altri e ottenere il primo successo nella Moto Gp, successo sfiorato la settimana prima a Philip Island.

Nel 2011 Simoncelli era cresciuto a dismisura, diventando uno dei migliori piloti del circuito e promettendo di essere uno dei contendenti al titolo negli anni a venire. Dopo Valentino Rossi, Marco era il talento più fulgido nato in Italia e si preparava a raccoglierne l’eredità. Come il suo precedessore, idolo e amico, Simoncelli era un ragazzo semplice, amante degli scherzi e dei siparietti comici che in moto aveva trovato la sua dimensione.

Ironia della sorte, il Gran Premio che avrebbe potuto definitivamente lanciarlo è stato quello in cui sono finite la sua carriera e la sua vita. Il “Sic” ha perso il controllo della moto in curva, ma invece di lasciarla andare l’ha tenuta in piedi con un ginocchio ed è rientrato in pista, tagliando la strada a Rossi ed Edwards che non hanno potuto fare nulla per evitarlo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Marco Simoncelli, la carriera

Nato a Cattolica il 20 gennaio del 1987, Marco era cresciuto sognando di correre in moto e sin da piccolissimo si è compreso che aveva il talento per diventare un campione. A soli 12 anni ha vinto il titolo di campione italiano classe 125, a 13 è arrivato secondo al campionato europeo e l’anno successivo lo ha vinto. Simoncelli era dunque un predestinato ed ha fatto il debutto nel mondiale a soli 16 anni.

La prima vittoria nella classe 125 è giunta quando aveva 18 anni, quell’anno ha ottenuto anche 5 podi ed ha lottato per buona parte della stagione per vincere il titolo. In alcune gare, però, Marco faceva fatica ad andare veloce a causa della sua mole, così decise di fare il salto di categoria senza aver vinto il titolo. In 250, dopo un paio d’anni di apprendistato, Marco Simoncelli conquista il titolo iridato nel 2008, a soli 21 anni. Sebbene corteggiato da diversi team di MotoGp, il fuoriclasse di Cattolica decide di rimanere un altro anno nella classe di mezzo: quell’anno, sebbene vinca 6 gare e ottenga altri 4 podi, le cadute a Valencia, San Marino e Catalogna gli fanno perdere il bis.

Nel 2010, dopo un avvio complicato, Marco prende confidenza con la Honda e si piazza stabilmente nella top ten dei Gran Premi, sfiorando il podio in Portogallo. Il 2011 è l’anno in cui il suo talento sboccia definitivamente, ottiene due pole position (Francia e Olanda) e arriva sul podio in Repubblica Ceca e Australia, sfiorandolo però in quasi tutte le altre gare. Poi c’è stato il tragico incidente a Sepang e la premature morte a soli 24 anni.