Home News Aggressione ad ex fidanzato, 19enne italiana la mente: arrestata

Aggressione ad ex fidanzato, 19enne italiana la mente: arrestata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:49
CONDIVIDI
aggressione ex fidanzato
Italiana 19enne organizza aggressione ad ex fidanzato e finisce in carcere FOTO facebook

È una giovane studentessa la mente dell’aggressione all’ex fidanzato avvenuta a settembre. Il piano diabolico scoperto assieme al suo tentativo di apparire estranea.

Lo scorso 15 settembre ci fu una aggressione ad un ex fidanzato, un giovane di 27 anni a Monza. Tutto era stato concepito da una sua vecchia compagna. Il giovane venne colpito da 7 coltellate in pieno giorno nei giardini pubblici di San Rocco, con diversi genitori e rispettivi figli presenti. Ora i carabinieri hanno scoperto che ad organizzare tutto era stata una ragazza di 19 anni, ex fidanzata della vittima, che per fortuna se l’è cavata anche se risulta ancora in convalescenza. Ad attuare l’aggressione due uomini giunti appositamente in auto poco prima. I carabinieri facenti parte del Nucleo Radiomobile di Monza hanno incastrato la giovanissima Marina Spinelli, studentessa senza precedenti penali e di buona famiglia, originaria del comune milanese di Sesto San Giovanni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Aggressione, la giovane italiana organizza tutto

Era stata lei ad attirare il suo ex fidanzato – con cui si è lasciato dopo una breve relazione due anni fa – in questa trappola che avrebbe potuto avere anche dei risvolti tragici. Adesso si trova in carcere a San Vittore. Il 27enne se l’è cavata grazie al tempestivo arrivo dei soccorsi medici. I messaggi che la spinelli si era scambiata con il suo nuovo fidanzato, un certo Omran Mohanad, giovane di 20 anni di doppia nazionalità italiana ed egiziana residente a Muggiò, non lasciano alcun dubbio. “Siamo qui sulla panchina, non vuole spostarsi, c’è un sacco di gente intorno”, aveva scritto lei all’aggressore tra le altre cose. Poi Mohanad ed un altro complice nordafricano suo coetaneo sono intervenuti, e questi due si scrivevano cose del tipo “Deve morire a calci in bocca mentre tu lo tieni fermo, deve finire nel sangue”.

Lei tenta di ‘smarcarsi’ ma viene scoperta comunque

Oltre al 27enne, che nella circostanza perse moltissimo sangue, sarebbe dovuto morire anche un suo cugino. Questa azione folle è stata motivata dal desiderio di vendetta. mohanad scrisse infatti a Marina Spinelli “Pagheranno per ciò che ti hanno fatto”. Anche su quanto accaduto in passato tra i due ex fidanzati suscita l’interesse degli inquirenti. Si apprende che la vittima dell’aggressione è stato anche in carcere per reati legati alla droga, e che si sarebbe dovuto sposare a breve. In tutto ciò, la Spinelli, per cercare di smarcarsi da eventuali conseguenze penali, qualche giorno dopo ha denunciato il suo attuale fidanzato autore dell’aggressione dicendo di essere oggetto di maltrattamenti. Ma è stata ugualmente scoperta e pagherà.