Home News Ritrovamento cadavere Modena, era in auto bruciata: è giallo

Ritrovamento cadavere Modena, era in auto bruciata: è giallo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24
CONDIVIDI
ritrovamento cadavere Modena
Ritrovamento cadavere Modena FOTO viagginews

Effettuato ritrovamento cadavere Modena: un corpo del tutto carbonizzato è stato individuato in un’auto distrutta dal fuoco, impossibile stabilire il genere.

È mistero sul ritrovamento di un cadavere a Modena. La macabra scoperta è stata effettuata in via Caruso in nottata, verso le ore 03:00. Il corpo si trovava all’interno di un’auto del tutto distrutta dopo essere andata a fuoco. Le condizioni dei resti umani erano del tutto rovinate, con il cadavere carbonizzato al punto tale da rendere impossibile stabilire se si tratti di un uomo oppure di una donna. La vettura è una utilitaria. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco ed i carabinieri. Accorsi anche gli uomini della Polizia Scientifica, che stanno conducendo le indagini e si sono messi alla raccolta di indizi utili per cercare di stabilire l’identità della vittima. Per il momento nessuna pista viene esclusa, da quella motivata da un possibile suicidio a quella per omicidio, magari per un regolamento di conti o per una vendetta privata.

LEGGI ANCHE –> Erika Lucchesi, la ragazza morta in discoteca avrebbe portato la droga da casa

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ritrovamento cadavere Modena, diverse le ipotesi

In tal caso l’incendio della utilitaria all’interno della quale è stato effettuato il ritrovamento del cadavere a Modena potrebbe essere avvenuto allo scopo di eliminare ogni traccia da parte dell’assassino. O degli assassini. Si pensa anche ad un incidente. Magari ad un colpo di sonno che potrebbe avere portato il conducente a sbandare ed a perdere i sensi. I fumi scaturiti dal relativo incendio avrebbero poi contribuito a non far rivenire lo sfortunato soggetto coinvolto in questa vicenda. Che sarebbe morto così bruciato. Già un mese fa venne rinvenuto un altro corpo in zona. Nella vegetazione dei boschi della provincia modenese emersero i resti in avanzato stato di decomposizione di una donna di 62 anni. Quest’ultima era sparita da diverso tempo e di lei si parlo anche a ‘Chi l’ha Visto’, su Rai 3.