Home News Greta Thunberg, Piero Angela: “Dice cose che si sanno da 30 anni”

Greta Thunberg, Piero Angela: “Dice cose che si sanno da 30 anni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:54
CONDIVIDI

Greta ThunbergIntervistato dal ‘Messaggero’, Piero Angela riconosce il coraggio di Greta Thunberg ma spiega che quello che dice su cambiamenti climatici si sa da 30 anni.

La lotta di Greta Thunberg per svegliare le coscienze di cittadini e governi sul problema cambiamenti climatici è diventata un fenomeno di massa. Lo scorso mese la piccola attivista svedese è stata ospite dell’Onu ed ha guidato un milione di ragazzi americani in una protesta che ha fatto il giro del mondo. La popolarità raggiunta da Greta e dalla sua lotta non ha precedenti nel mondo dell’ambientalismo ed è vista come un’opportunità per cambiare le cose. Certo, c’è anche chi preferisce soffermarsi su dietrologie legate ai presunti finanziatori dell’adolescente, ma in linea di massima il movimento giovanile che ispira viene visto come una nota positiva.

Nelle settimane passate in molti hanno espresso le proprie opinioni sui cambiamenti climatici e sulla necessità (o meno) di ridurre e poi azzerare le emissioni nocive per l’ambiente. A questi si è aggiunto qualche ora fa anche Piero Angela, il divulgatore scientifico per eccellenza in Italia. Il conduttore televisivo si complimenta con la scandinava per il coraggio e la determinazione, quindi sottolinea: “Queste cose si sapevano anche trent’anni fa, ma nessuno le voleva ascoltare”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Piero Angela: “Oggi la situazione è critica”

Cercando di spiegarsi meglio, il divulgatore scientifico dice che prima di oggi non c’era questa consapevolezza sulla problematica ambientale, nonostante ci fossero copiosi studi scientifici che ne parlavano. Quindi spiega il motivo per cui c’è stato questo improvviso risveglio di coscienze: “Oggi le cose stanno peggiorando. Gli accordi di Parigi sono disattesi da paesi che a parole dicono di rispettarli e poi non lo fanno. Oggi si vive nell’eterno presente. Navighiamo a vista”. Insomma la popolarità di Greta sarebbe legata alla situazione critica che stiamo vivendo. In ultima analisi gli viene chiesto quale, a suo avviso, sia il problema principale e Angela risponde seccamente: “L’uomo”.