Home News Mario Cipollini operato al cuore: “Sotto stress per le accuse della ex”

Mario Cipollini operato al cuore: “Sotto stress per le accuse della ex”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:47
CONDIVIDI

Dopo la seconda udienza del processo intentato contro di lui Mario Cipollini, accusato di stalking dall’ex moglie Sabrina Landucci, è crollato. 

A Mario Cipollini, ex campione di ciclismo, la capacità di resistenza non manca di certo. Ma all’ennesima accusa da parte della sua ex moglie, Sabrina Landucci, il suo cuore non ha retto e si è reso necessario un ricovero in ospedale con successiva operazione. A lanciare la clamorosa notizia è Novella 2000, in edicola da mercoledì. In particolare, dopo la seconda udienza al processo intentato contro di lui l’atleta è crollato e si è fatto portare in un istituto di Ancona dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico.

Secondo l’entourage di Cipollini, lo stress per lo scandalo sollevato dalla madre delle sue figlie è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Non va dimenticato, a questo proposito, che nel corso della sua carriera sportiva il ciclista ha sofferto di tachicardia, convivendoci per anni. Ma stavolta la situazione dev’essergli sfuggita di mano: di qui il ricovero presso un istituto cardiologico di Ancona, dove sono state ordinate ablazione e stent. “Ne parlo volentieri perché la prevenzione è tutto”, ha dichiarato lui stesso prima di entrare in sala operatoria.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Come sta Mario Cipollini

Come noto, Mario Cipollini è accusato dalla ex moglie Sabrina Landucci di stalking, minacce, maltrattamenti e botte. Durante la seconda udienza del processo in corso a Lucca, la donna ha rivelato che durante una lite l’ex campione di ciclismo sarebbe arrivato addirittura a puntarle una pistola alla tempia. C’è da dire, però, che in questa vicenda dubbi e opacità non mancano. “Sono solo amareggiato che la speculazione mediatica di controparte alteri inevitabilmente la serenità delle mie figlie”, aveva detto a questo proposito Mario Cipollini.

Secondo Aldo Grandi, cugino di Sabrina Landucci, l’episodio della pistola è stato un caso isolato l’unico e le minacce di Cipollini alla sua ex non erano frequenti, ma molto violente. “Durante una gita, ci fu una discussione tra loro due e lui la mollò indietro. Quando si arrabbiava, lui si rifaceva con la macchina della moglie. Si fermava e prendeva a calci la macchina…”. Stavolta, evidentemente, al suo cuore non è bastato.

EDS