Inter, tegola Sanchez: l’attaccante rischia un lungo stop

Dura tegola per l’Inter, si è infortunato Alexis Sanchez in amichevole tra Cile e Colombia: l’attaccante rischia un lungo stop.

(Alex Caparros/Getty Images)

Potrebbe essere più grave del previsto l’infortunio di Alexis Sanchez, impegnato col Cile contro la Colombia. Nelle scorse ore, sui social era stato messo sotto accusa Cuadrado: per molti tifosi sarebbe lui il responsabile dell’infortunio. Le immagini sembrano smentire che l’attaccante dell’Inter si faccia male a contatto con l’avversario, che in Italia milita nella Juventus.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le ultime notizie sull’infortunio di Sanchez

Intanto, all’Humanitas di Rozzano, Alexis Sanchez è stato sottoposto ad alcuni esami. Non vi è però ancora un responso definitivo. Si legge nel comunicato: “Gli esami hanno evidenziato la lussazione del tendine peroneo lungo della caviglia sinistra. Nella giornata di mercoledì il giocatore effettuerà a Barcellona un ulteriore consulto con il professor Ramon Cugat, per decidere se intervenire chirurgicamente”.

L’infortunio costerà all’attaccante almeno un mese e mezzo di stop. Il rientro è previsto quindi dopo varie partite senza giocare: contro Sassuolo, Brescia e Bologna in trasferta e contro Parma ed Hellas Verona in casa, quindi la doppia sfida contro il Borussia Dortmund. Tempi ancora più lunghi se dovesse essere operato. Salterebbe infatti anche le partite in casa contro Spal, Roma e Genoa e la trasferta contro la Fiorentina, oltre che le rimanenti due gare di Champions contro Slavia Praga e Barcellona. Antonio Conte spera di poterlo recuperare quanto prima.