Bimbo nasce senza occhi, la madre lo abbandona in ospedale

Bimbo nasce senza occhiUna giovane mamma russa ha deciso di lasciare il figlio alle cure dell’ospedale: il bimbo è nato senza occhi e lei non si sentiva in grado di tenerlo.

Dalla cronaca russa emerge una storia di povertà, disagio e scelte difficili da compiere. Una giovane donna nativa di Tomsk, città situata nel mezzo della sterminata Siberia, ha deciso, contro ogni istinto materno, di lasciare il figlio appena nato alle cure dell’ospedale. La ragazza, infatti, viene da un contesto difficile (è cresciuta in un orfanotrofio e non ha una famiglia alle spalle) e quando ha scoperto che il bimbo necessitava di cure particolari, ha pensato che fosse meglio abbandonarlo. Il piccolo Sasha, infatti, è nato senza i bulbi oculari a causa di una rara patologia genetica conosciuta come sindrome da anoftalmia.

La giovane donna era consapevole che non avrebbe avuto né le forze né le risorse economiche per prendersi cura del bimbo. Per questo motivo lo ha lasciato alle cure delle infermiere e dei dottori. Dall’ospedale fanno sapere che Sasha è in buona salute. Il bimbo mangia regolarmente ed è pieno di vitalità. In un primo momento il personale dell’ospedale ha cercato di reperire il padre, ma la ricerca non ha dato risultati.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bimbo nasce senza occhi e viene abbandonato

Dalla struttura sperano che rendendo nota la triste storia del piccolo Sasha una famiglia di buon cuore possa prendersi cura di lui. La sua particolare condizione genetica, però, potrebbe rendere complicato l’affido ad una famiglia. Nel caso in cui non ci sia nessuno disposto a prenderlo con sé il bambino verrà spostato in un’apposita struttura, dove riceverà tutta l’assistenza e le cure del caso. Prima che si proceda ad un simile passo, però, i servizi sociali tenteranno anche di muoversi per favorire un’adozione internazionale.