Home News Guido Migliozzi, chi è: età, vita privata e carriera del golfista vicentino

Guido Migliozzi, chi è: età, vita privata e carriera del golfista vicentino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:14
CONDIVIDI

Guido MigliozziScopriamo chi è Guido Migliozzi: età, vita privata e carriera del golfista vicentino che si sta mettendo in mostra agli Open d’Italia.

Negli Open d’Italia di quest’anno tutti si attendevano che Francesco Molinari replicasse i successi del 2006 e del 2016 staccando Ugo Grappasonni (anche lui vincitore di due edizioni del torneo). Purtroppo, però, il torneo del numero 1 del golf italiano si è concluso prima della fase finale. La delusione dei tifosi italiani, però, è mitigata dalla prestazione di un giovanissimo talento vicentino: Guido Migliozzi. Il 22enne si è qualificato alla fase finale posizionandosi al 21° posto in graduatoria con 138 punti con -4 colpi. Un risultato eccellente, vista anche la giovane età di Guido, che gli permette di essere il secondo italiano assoluto nella classifica generale dell’Open d’Italia.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Guido Migliozzi

Nato a Vicenza il 25 gennaio 1997, Guido Migliozzi ha cominciato a giocare a golf quando aveva otto anni nel Golf della Montecchia. Il suo percorso di crescita è stato seguito dal maestro Niccolò Bisazza che in lui ha visto un talento fuori dal comune. Passano solamente 6 anni prima che tutti gli esperti di settore annotino il suo nome sul taccuino e comincino a seguirne i progressi. Nel 2011, infatti, vince il Campionato nazionale pulcini. Nel 2012 accresce la sua bacheca trofei juniores vincendo i campionati Ragazzi e Cadetti Medal e quello Nazionale under 16. Il talentuoso golfista nel 2013 ripete l’accoppiata Cadetti-Ragazzi Medal e ottiene il primo successo internazionale al Duke di York.

La crescita di questo ragazzo è stata graduale e costante, nel 2014 ha aggiunto in bacheca il sesto titolo italiano conquistando il Campionato Assoluto Match Play, mentre l’anno successivo ha acquisito esperienza internazionale raggiungendo ottimi piazzamenti in diversi tornei. Nel 2016 arriva la seconda attestazione a livello internazionale nel Portoguese Amatuer, conquistato la convocazione in nazionale per i Campionati Mondiali ed è diventato professionista a fine anno.

Il primo anno da professionista è servito per ottenere esperienza ad un livello superiore, ma è stato impreziosito dalla prima vittoria all’Abruzzo Open. Lo scorso anno Guido ha fatto un ulteriore step nel suo percorso di crescita: ha vinto nuovamente l’Abruzzo Open e conquistato il Memorial Giorgio Bordoni. Quest’anno il ragazzo ha vinto il Magical Kenya Open ed ora sta recitando il ruolo da protagonista all’Open d’Italia, il futuro è dalla sua parte, non resta che continuare su questa strada.