Home News Caso Valentina Pizzale, l’avvocato: “Nessun atto persecutorio”

Caso Valentina Pizzale, l’avvocato: “Nessun atto persecutorio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:52
CONDIVIDI

Le accuse di stalking all’ex, novità sul caso Valentina Pizzale, parla l’avvocato della nota sceneggiatrice: “Nessun atto persecutorio”.

(Instagram)

Nei giorni scorsi, a lungo si è parlato del caso di Valentina Pizzale, 41 anni, autrice e sceneggiatrice molto nota a livello nazionale. La donna verrebbe accusata di stalking e atti persecutori. La vittima sarebbe l’ambasciatore Ettore Francesco Sequi, 63 anni, col quale avrebbe avuto una breve relazione nel 2017 della quale non accettava la fine. Il suo legale, Daniele Ingarrica, dà un’altra versione dei fatti: ” La mia assistita non ha commesso il reato di atti persecutori che le viene contestato”.

Parla l’avvocato di Valentina Pizzale

Chiarisce l’avvocato: “I fatti sono profondamente differenti da quelli che sono stati raccontati dall’ex ambasciatore Sequi (oggi capo di gabinetto del Ministero degli Esteri)”. Per il legale “verrà provata la sua innocenza in corso di causa. Sono state depositate in tribunale numerose pagine contenenti messaggi e telefonate fatte” partite da Sequi. Queste “dimostrano come l’ambasciatore non sia mai stato una vittima di stalking”. La denuncia, inoltre, è partita oltre un anno fa e l’ambasciatore “sostiene che i fatti criminosi siano cominciati da luglio 2017”.

Invece, i rapporti tra i due – spiega ancora il legale di Valentina Pizzale – “sono continuati in modo normale fino alla data in cui quest’ultima ha avuto contezza di essere stata denunciata da lui (aprile/maggio 2019). Da quella data lei non ha più voluto aver alcun contatto con lui”. Insomma, la donna non avrebbe commesso atti persecutori. Infine, si precisa che Valentina Pizzale non è una dipendente Rai, ma “ha collaborato e collabora con lo sceneggiatore Luca Biglione che a sua volta ha collaborato e collabora con numerose produzioni televisive”.