Germania, strage davanti alla sinagoga di Halle nel giorno dello Yom Kippur

Germania, strage davanti alla sinagoga di Halle nel giorno dello Yom Kippur: uccise almeno due persone, assalitori in fuga.

germania strage sinagoga
Germania: strage alla sinagoga (SEBASTIAN WILLNOW/dpa/AFP via Getty Images)

Una sparatoria fuori da una sinagoga nella città di Halle, nella Germania orientale, ha causato la morte di almeno due persone. La polizia ha arrestato una persona dopo che diversi sospetti hanno abbandonato la scena. La sparatoria ha avuto luogo nel quartiere Paulusviertel della città vicino a dove si trova una sinagoga, ha detto la polizia. Non è ancora chiaro, tuttavia, se la sinagoga sia legata all’attacco. Questo sebbene abbia avuto luogo lo stesso giorno di Yom Kippur, il giorno più santo dell’anno per l’Ebraismo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Strage davanti alla sinagoga di Halle: cosa sappiamo

La polizia di Halle ha confermato su Twitter che “sono stati sparati più colpi” e che numerosi sospetti sono fuggiti sulla scena del crimine in un’auto. La polizia ha dichiarato che almeno una persona è stata arrestata. In ogni caso, ha chiesto ai residenti di “rimanere vigili”. Le autorità in precedenza avevano consigliato alle persone di rimanere all’interno delle case o di trovare un posto sicuro nella zona in cui si trovavano, se non residenti.

Almeno uno dei sospetti indossava un’uniforme da combattimento in stile militare ed era armato di “armi multiple”, hanno riferito testimoni oculari all’emittente pubblica locale MDR. Anche la principale stazione ferroviaria di Halle, situata fuori dalla città di Lipsia, è stata chiusa mentre la polizia continua a cercare i sospetti. Sono stati inoltre segnalati colpi nella vicina città di Landsberg a seguito delle sparatorie a Halle. Ma la polizia non ha immediatamente fornito ulteriori dettagli, né ha chiarito se le due sparatorie fossero correlate.