Clima, cambia la norma sulla rottamazione: bonus anche per le moto

Conosciamo meglio le nuove norme sulla rottamazione nella bozza del decreto Clima: ecco tutti i dettagli e le curiosità del caso

FOTO viagginews

La norma sulla rottamazione cambia nell’ultima versione della bozza del decreto Clima: ci saranno anche le moto oltre alle auto con le risorse che arrivano ad un totale di 255 milioni. Il “buono mobilità” è destinato ai cittadini residenti nei Comuni sotto procedura d’infrazione Ue per smog che, entro il 31 dicembre 2021, cambiano auto (fino ai modelli Euro3) o motocicli (classe Euro2 e Euro3 a due tempi); vale 1.500 euro per i primi e 500 euro per i secondi. Inoltre, il “buono mobilità” potrà essere utilizzato entro i successivi tre anni per abbonamenti al Trasporto pubblico locale (Tpl), altri servizi, e anche per biciclette anche a pedalata assistita.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Clima, cambia la norma sulla rottamazione: anche le moto

Inoltre, il decreto mette a disposizione anche 40 milioni per la creazione, il prolungamento e ammodernamento di corsie preferenziali per il trasporto pubblico locale. Per il bonus del green corner viene stabilito che il contenitore offerto dall’esercente non debba essere monouso: infine, il periodo di durata di questo tipo di vendita deve essere di minimo tre anni. Infine, ci sono gli incentivi green per la spesa per un valore di 20 milioni totali per ciascuno degli anni 2020 e 2021, coperti con fondi del ministero dell’economia e dell’ambiente. Il provvedimento mette a disposizione 20 milioni per “la realizzazione o l’implementazione del servizio di trasporto scolastico” con mezzi di trasporto ibridi, elettrici o non inferiori a Euro6 immatricolati però dal primo settembre di quest’anno in poi.