Home News Rapina di Lanciano: condannati a 65 anni complessivi i membri della gang

Rapina di Lanciano: condannati a 65 anni complessivi i membri della gang

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:42
CONDIVIDI

Lanciano, rapina dei coniugi Carlo Martelli e Niva Bazzan: condannati a 65 anni di carcere i membri della gang.

Lanciano (Fonte visit Abruzzo)

Saranno condannati a 65 anni di reclusione complessivi i sette membri di una gang romena, responsabile della rapina a casa di Carlo Martelli e Niva Bazzan, avvenuta il 23 settembre 2018 a Lanciano (Chieti). La banda rubò tre orologi, oro e carte di credito, dalle quali prelevò quasi 2000 euro. Durante la rapina i due coniugi vennero tenuti in ostaggio per due ore, legati e torturati. A Niva Bazzan venne mutilato l’orecchio destro.

Rapina di Lanciano: le condanne ai sette membri della gang

Il Procuratore Capo Mirvana Di Serio aveva chiesto per i sette uomini 86 anni di carcere complessivi. Il gup Giovanni Nappi, dal tribunale di Lanciano, ha emesso la sentenza infliggendo 15 anni e 4 mesi ad Alexandru Bogdan Colteanu, 11 anni e 4 mesi a Marius Adrian Martin, 10 anni per Aurel Ruset, e Costantin Turlica, 9 anni e 4 mesi per Ion Turlica, infine 8 anni di reclusione per Bogdan Ghiviziu. Un settimo uomo, Gheroghe Jacota, è stato condannato a 10 mesi per favoreggiamento. I primi sei uomini erano accusati di rapina pluriaggravata, lesioni gravissime, sequestro di persona e porto abusivo di arma.

Potrebbe interessarti anche –> Anziana di 90 anni multata e cacciata dal bus: “Mi hanno fatto piangere”

Rapina di Lanciano: in carcere tutti e sette i membri della gang

Alexandru Boldan Colteanu si era dichiarato innocente: i suoi legali ne avevano chiesto l’assoluzione sostenendo che l’uomo avesse un alibi la sera della rapina. Proprio a Colteanu è stata inflitta la condanna più severa, poichè recidivo e ritenuto il più violento della banda: fu lui a tagliare l’orecchio di Niva Bazzan, con un coltello lungo 12 centimetri. E’ stato catturato il 28 settembre 2018 mentre cercava di rivendere uno degli orologi rubati durante la rapina. Costantin Aurel Turlica, 22 anni, suo fratello Cosimin Ion, 20 anni, e il loro cugino Ruset Aurel, 25 anni, erano stati fermati un paio di giorni prima di Colteanu, mentre si stavano preparando alla fuga. Marius Adrian Martin, sesto e ultimo artefice della rapina, è stato trovato in Romania, dove aveva cercato rifugio a casa di alcuni familiari.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!