Poliziotti uccisi, chi è la donna che ha esultato su Facebook scrivendo “Due in meno”

Poliziotti uccisiMentre i familiari dei poliziotti uccisi a Trieste cercano ancora risposte e consolazione su Facebook infuria una bufera, chi è la donna che ha esultato.

La tragedia occorsa alla Questura di Trieste lo scorso fine settimana è al centro delle discussioni da diversi giorni. Gli inquirenti cercano di capire come il colpevole della morte dei due poliziotti, Alejandro Arturo Stephan Meran, sia riuscito ad impadronirsi dell’arma di servizio e come si siano svolti esattamente i fatti. Nel contempo le famiglie delle vittime, Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, cercano di elaborare il lutto per una morte improvvisa e ingiusta che probabilmente poteva essere evitata.

Proprio su questo si è basato il commento di Chef Rubio, il noto cuoco televisivo ha infatti puntato il dito sull’impreparazione delle forze dell’ordine generando un vespaio. Ma se il suo commento, per quanto sposti il focus, potrebbe servire ad analizzare la questione da un altro punto di vista, quello di una donna che esulta per la morte dei due agenti è solo un tentativo di gettare benzina sul fuoco e accendere una polemica.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è la donna che ha esultato per i poliziotti uccisi a Trieste

Il commento irrispettoso nei confronti dei poliziotti uccisi a Trieste proviene dal profilo di una donna il cui nome Facebook è Diana Sam Coni. Sulla bacheca si legge: “Ke dire, due di meno”. Commento che viene seguito da quello di altre due persone che scrivono: “Concordo con te, no problem” e “Giustissimo compagna”. Il profilo della donna sembra essere un fake e lo stesso commento, che scimmiotta quello pubblicato in occasione della morte di Mario Cerciello Rega, sembra essere frutto un troll, scritto appositamente per generare una polemica.

Che si tratti di un fake o meno, l’obbiettivo dell’autore del post è stato conseguito. Il commento ha generato l’ira dei social e quello di uno dei familiari delle vittime. A commentare l’infelice uscita della presunta anarchica è stato anche Matteo Salvini, che sul suo profilo ha riportato il commento scrivendo: “Schifo e vergogna. Come si può anche solo pensare di scrivere cose del genere?”.