Home Destinazioni e Guide turistiche Parigi, le 10 cose da vedere

Parigi, le 10 cose da vedere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50
CONDIVIDI

Cosa vedere a Parigi: le 10 cose da non perdere in una visita nella capitale francese fra monumenti e mercati 

Parigi è una città meravigliosa, con infiniti tesori e innumerevoli cose da vedere. Visitare Parigi significa prendersi dei giorni di vacanza e dedicarsi alle tante cose da fare e da ammirare. E’ indubbio che è indispensabile fare una cernita di cosa visitare e di dove andare. Già perché solo visitare il Louvre potrebbe prendervi tutto il giorno (e nemmeno lo avrete finito di visitare). La stagione in andate a Parigi potrà condizionare un po’ la vostra visita, ma in ogni caso scegliete bene cosa vedere. Noi abbiamo selezionato le 10 cose da vedere assolutamente a Parigi, i must da non potervi proprio perdere.

Le 10 cose da vedere a Parigi

Parigi è una città per tutti i gusti. Se siete dei giovani scatenati in cerca di divertimento, se amate l’arte e la cultura, se siete una coppia in fuga romantica. Qualsiasi cosa Parigi la sa offrire. E sebbene sia una città non economica, anche con un budget non elevato potete cavarvela alla grande, magari scegliendo attività e attrazioni low cost, come ad esempio, parchi e mercati e andando ai musei solo nei giorni in cui è gratis. Insomma, con un po’ di abilità Parigi va bene davvero per tutte le esigenze.

  • Museo del Louvre
  • Montmartre
  • Quartiere Latino
  • Marais
  • Tour Eiffel
  • Sacre Coeur
  • Notre Dame
  • Champs Elysées
  • Cimitero del Pere-Lachaise

Museo del Louvre: il più grande museo

Il Louvre è il museo più famoso e visitato al mondo, al cui interno oltre alla celeberrima Gioconda trovano spazio opere di straordinario valore artistico tra cui la Vergine delle Rocce sempre di Leonardo da Vinci, il San Sebastiano di Mantegna o il Cristo alla Colonna di Antonello da Messina solo per citarne alcuni. E poi le sculture come Amore e Psiche di Canova. Effettuare una visita completa all’interno del Louvre richiede più di un giorno ma, se si hanno a disposizione pochi giorni di vacanza è bene ammirare almeno alcune delle opere più importanti o sezioni del museo come quella greca o quella dedicata all’antico Egitto.

Parigi vanta alcuni altri meravigliosi musei come il Museo d’Orsay, dove si trovano opere degli impressionisti e post impressionisti; il Centre Pompidou dove si trovano opere d’avanguardia; e l’Orangerie che ospita opere di Monet, Cezanne, Matisse, Modigliani.

Montmartre: arte, sacro e profano

Montmartre è il famosissimo quartiere che sorge sul colle ‘La butte’ e che molti decenni fa era il cuore della vita intellettuale ed artistica della città. Passeggiare tra i suoi vicoli vuol dire ancora oggi rivivere gli anni in cui le sue strade erano battute da personalità del calibro di Picasso, Van Gogh e Modigliani ma, anche ammirare l’iconico Moulin Rouge che nell’800 richiamava in questo quartiere ricchi commercianti e borghesi alla ricerca di un po’ di svago.

Sebbene il Moulin Rouge non abbia più quel ruolo irriverente continua ad offrire i suoi piccanti spettacoli di can-can e il quartiere in cui sorge, al di sotto del colle di Montmartre, Pigalle  ha assunto con i suoi sexy shop il ruolo di stravagante e irriverente zona di Parigi.

Il simbolo di Montmartre è la basilica del Sacre Coeur con le sue famose cupole bianche e da cui si gode una favolosa vista sulla città.

Tour Eiffel: simbolo della città

Simbolo di Parigi è un luogo iconico irrinunciabile. Costruita nel 1889 per l’Esposizione Universale, nonostante le numerosissime critiche e l’iniziale volontà di smantellarla appena due anni dopo, la Torre Eiffel ancora oggi è uno dei monumenti più visitati al mondo con oltre 6milioni di turisti che la ammirano ogni anno. Non si può rinunciare ad una foto con alle spalle la Torre o ammirare il panorama parigino dall’alto dei suoi 324 metri o attendere la sera quando la sua struttura in ferro viene illuminata da centinai di luci.

Notre Dame e l’Ile della Cité

Costruita nel 1163 ha resistito a guerre ed incendi, ultimo quello del 2018, ed è uno dei monumenti più famosi del mondo e una delle cattedrali più suggestive. Celebrata nel romanzo di Victor Hugo e trasformata in cartone animato dalla Walt Disney, la Cattedrale di Notre Dame de Paris attira ogni anno milioni di turisti. La cattedrale è un chiaro esempio dell’architettura gotica francese e con i suoi gradini, le torri, le sculture e le vetrate colorate incanta migliaia di turisti ogni anno. Di fronte la Cattedrale si trova inoltre il cosiddetto Punto Zero di Parigi ovvero la stella di bronzo dalla quale vengono calcolate tutte le distanze stradali della nazione.
Attualmente l’ingresso è chiuso a tempo indeterminato. Ma si può comunque ammirare da fuori e dal ponte per vedere il retro.

Poco più avanti sempre nell’Ile de la Citè si trova la spettacolare Sainte Chapelle all’interno del Palais de la Citè. E’uno spettacolare esempio di gotico francese con le enormi vetrate e il grande rosone, è patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Champs Elysées: shopping nel grande viale

Idilliaci durante il periodo natalizio, quando risplendono grazie all’illuminazione di centinaia di lucine gli Champs Elysèes sono probabilmente uno dei viali più incantevoli al mondo.

Anticamente era solamente un’aerea paludosa per poi trasformarsi successivamente nella via più alla moda e chic di Parigi quando nel 1616 Maria de Medici fece costruire un lunghissimo viale alberato che arriva oggi fino a Place de l’Etoile.

Al termine degli Champs Elysées il grande Arc de Triomphe voluto da Napoleone nel 1806 ospita la Tomba al Milite Ignoto. Da qui si gode una delle viste più belle sul viale.

Gli Champs Elysées acquistarono sempre più fama e lungo il viale si vennero a costruire cinema, negozi di lusso e café che richiamano folle di turisti e amanti dello shopping che hanno eletto questo viale luogo preferito per gli acquisti parigini.

Quartiere Latino: divertimento e storia

Sul lato sinistro della Senna sorge il Quartiere Latino di Parigi, famoso per la sua atmosfera frizzante in cui si trovano bar, cafè, risotranti e locali aperti fino alle ore più tarde della notte. Il Quartiere è molto amato dagli studenti universitari proprio grazie alla presenza di molte possibilità di divertimento e svago notturno.

Qui si trova anche il Pantheon, dapprima costruzione religiosa, poi simbolo patrio è oggi il luogo dove riposano alcune delle più grandi personalità francesi: Zola, Marie Curie, Voltaire, Rosseau. In cima al Pantheon potrete ammirare una splendida vista di Parigi.

Marais: la storia di Parigi

Al lato destro della Senna si trova invece un quartiere molto artistico il Marais che con le sue gallerie d’arte e locali di gran tendenza è il luogo giusto per assaporare la vera atmosfera francese.

In questo quartiere si trovano anche alcune piazze molto importanti di Parigi: Place de la Bastille dove sorgeva la Bastiglia e da dove iniziò la Rivoluzione Francese nel 1789 e Place des Vosges, la piazza più antica di Parigi.

Tra le piccole vie medievali del Marais potrete trovare molti ristoranti e negozi particolari inoltre a pochi passi da qui sorge il magnifico Centre G. Pompidou.

Versailles: la grande reggia

Anche se sorge al di fuori della città non si può prescindere ad una visita alla maestosa Reggia di Versailles fatta costruire per ordine di re Luigi XIV in modo tale che rispecchiasse la forza ed il potere del suo regno. All’interno della Reggia, che dista circa 20 chilometri dalla città, visse Luigi XIV con sua moglie Maria Antonietta e tutta la corte fino al 1789, anno della rivoluzione francese che pose fine allo sfarzo di questa dimora reale. All’interno della Reggia si trovano ambienti magnifici come il Salone di Apollo, il Salone degli Specchi, il Grande e Piccolo Trianon, le stanze da letto reali tutti assolutamente da visitare così come gli oltre 800 ettari di giardino.

Catacombe e Cimitero di Pere-Lachaise

Non pensate che sia macabro e triste perché una passeggiata all’interno del cimitero di Père – Lachaise vi lascerà addosso sensazioni davvero uniche. All’interno di questo cimitero si trovano infatti i maggiori personaggi del tempo come Jim Morrison, Marcel Proust, Balzac, Abelardo ed Eloisa, Oscar Wild e molti altri che per ragioni difficile da definire sono stati tutti sepolti qui. Il cimitero è molto grande ed è dotato di 5 entrate ed ogni anno è visitato da oltre 2milioni di turisti.

Un po’ più macabro è la visita alle Catacombe di Parigi, un ossario risalente a fine 1700 quando a causa delle numerose epidemie le ossa presenti nelle fosse comuni vennero spostate in queste cave sottoterra. Aperte al pubblico nel 1874 queste catacombe ospitano i resti di oltre 6 milioni di persone. Sono presenti numerose decorazioni che hanno reso questo posto dotato di un suo particolarissimo fascino.