Maurizio Quattrocchi, chi è il 47enne che ha ucciso la moglie a Bergamo

Maurizio QuattrocchiConvinto che la moglie lo tradisse, Maurizio Quattrocchi l’ha accoltellata nella notte: vita e storia del 47enne femminicida di Bergamo.

Un atto di follia dettato dalla gelosia e da un periodo di profonda depressione. Questi i motivi scatenanti dell’ennesimo aberrante femminicidio compiuto in provincia di Bergamo (il secondo nel corso del fine settimana). Già da qualche tempo Zinaida, 36enne moldava che lavorava come cameriera in un agriturismo, si era trasferita in casa della sorella per le tensioni che c’erano in casa con il marito. Il trasferimento era avvenuto in seguito ad una segnalazione della stessa donna alle forze dell’ordine che, per evitare una tragedia, le avevano consigliato di allontanarsi dal marito.

L’uomo, disoccupato da qualche tempo, ha visto nel gesto della donna la conferma dei suoi sospetti e la notte di sabato ha messo in atto il folle piano omicida. Nascosto fuori dall’abitazione della sorella di Zinaida, ha atteso che la moglie tornasse a casa da lavoro per affrontarla. Ne è nata una discussione violenta in seguito alla quale l’uomo, armato di un coltello da cucina, ha colpito la donna con due fendenti. Le urla della donna hanno attirato la sorella ed il cognato che, usciti di casa, hanno visto l’uomo che scappava e la donna a terra sanguinante. Zinaida è morta prima di poter arrivare in ospedale, mentre il marito, Maurizio Quattrocchi, si è consegnato qualche ora dopo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Maurizio Quattrocchi, chi è l’uomo che ha ucciso la moglie a Bergamo

Maurizio Quattrocchi è un 47enne che vive in provincia di Bergamo. Per anni ha lavorato come pizzaiolo e negli ultimi tempi come muratore. Da qualche mese, però, era disoccupato a causa di dissidi con il datore di lavoro. La complicata situazione lavorativa aveva portato l’uomo a sviluppare una forma di depressione e a maturare pensieri paranoidi. Era convinto che la moglie, una bellissima donna che in gioventù aveva lavorato anche come modella, avesse un altro uomo. I conoscenti lo descrivono come un uomo dal carattere duro e spigoloso, propenso al litigio e alla prevaricazione.