Home News Esenzione canone Rai 2020: come fare per non pagare, se ne hai...

Esenzione canone Rai 2020: come fare per non pagare, se ne hai diritto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:24
CONDIVIDI

Ecco come poter richiedere l’esenzione dal pagamento del canone Rai 2020, se si possiede uno dei requisiti necessari.

Esenzione Canone Rai

Il canone Rai deve essere pagato da chiunque possieda almeno un televisore, non importa se inutilizzato. I 90 euro di canone saranno “spalmati” in 10 rate mensile sulla bolletta della luce. In caso non si possieda nessun televisore, ovviamente, esiste la possibilità di chiedere l’esenzione dalla tassa: ufficialmente c’è tempo fino al 31 gennaio 2020 per richiedere l’annullamento all’Agenzia delle entrate, ma dal momento che che la prima rata del canone scatta a gennaio, per evitare l’addebito e dover richiedere poi il rimborso, è preferibile presentare la dichiarazione entro fine dicembre 2019. La dichiarazione sostitutiva e la richiesta di rimborso possono essere spedite via posta in plico raccomandato all’indirizzo: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. E’ necessario allegare la copia di un documento di riconoscimento. Tramite posta elettronica, con la firma digitale, all’indirizzo [email protected]. E’ anche possibile recarsi in un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate e consegnare a mano i documenti.

Potrebbe interessarti anche –> Kaelin, Ratcliffe e Semenza: chi sono i premi Nobel per la Medicina 2019

Canone Rai: chi ha diritto all’esenzione

  • Chi non possiede nessun apparecchio televisivo

Si può evitare l’addebito del canone Rai in bolletta dichiarando che in nessuna delle abitazioni dove è attivata l’utenza elettrica è presente un apparecchio televisivo. Si può scaricare il modulo necessario QUI.

  • Over 75 con reddito inferiore a 8.000 euro

Hanno diritto all’esenzione dal pagamento del canone Rai tutte le persone di età superiore a 75 anni, compiuti entro il 31 gennaio 2020, con un reddito inferiore agli 8.000 euro. Chi compie i 75 anni dal 1 febbraio al 31 luglio potrà richiedere l’esonero per il secondo semestre. In questo caso l’agevolazione spetta soltanto per i televisori presenti nell’abitazione di residenza, non in altre abitazioni di proprietà come per esempio la casa delle vacanze. Si può scaricare il modulo necessario QUI.

  • Agenti diplomatici, funzionari e impiegati consolari, funzionari di organizzazioni internazionali, militari di cittadinanza non italiana e personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenente alle forze Nato di stanza in Italia 

Sono esentati dal pagamento del canone, per effetto di convenzioni internazionali, tutti gli agenti diplomatici, i funzionari o gli impiegati consolari, i funzionari di organizzazioni internazionali, i militari di cittadinanza non italiana o il personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenenti alle forze Nato di stanza in Italia. La richiesta va presentata direttamente dall’interessato, allegata ad un documento di riconoscimento, tramite plico raccomandato senza busta all’indirizzo: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. Si può scaricare il modulo necessario QUI.

Come ottenere il rimborso del Canone Rai 2020

Chi ha pagato il canone Rai pur essendo in possesso dei requisiti necessari all’esenzione può chiederne il rimborso tramite un apposito modello. Si può scaricare il modulo necessario QUI. Se il canone è stato pagato mediante la bolletta elettrica è possibile richiedere il rimborso anche online, indicando la causale 1.

[Fonte: Corriere Della Sera]

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!