Ciclismo, morto Giovanni Iannelli: la tragedia del 22enne toscano

Ciclismo, morto Giovanni Iannelli, dopo la caduta in volata in una corsa in provincia di Alessandria: la tragedia del 22enne toscano.

giovanni iannelli
(screenshot video)

Una tragedia ha profondamente scosso, ancora una volta, il mondo del ciclismo: un giovane dilettante di 22 anni, Giovanni Iannelli, toscano, è rimasto vittima di una caduta. Il ciclista era impegnato nell’87° Circuito Molinese a Molino dei Torti (Alessandria). La corsa si teneva sabato scorso e il dramma si è consumato nella volata finale. Il ciclista ha battuto la testa dopo essere caduto a 100 metri dal traguardo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il dramma di Giovanni Iannelli: chi era il ciclista

Giovanni Iannelli aveva 22 anni e correva nei dilettanti con la maglia del team pratese Hato Green Tea Beer. Veniva da una famiglia impegnata nel mondo del ciclismo. Suo padre, Carlo Iannelli, avvocato civilista e vicepresidente del Comitato Toscano della Federazione Ciclistica Italiana, per anni è stato tra gli organizzatori di una importante corsa professionistica: il Gran premio di Prato. Cadendo per cause non del tutto chiare, il giovane Iannelli aveva picchiato contro un parapetto di cemento.

Immediata si era mossa la macchina dei soccorsi. Infatti, il ciclista era stato subito intubato e stabilizzato sul posto. Quindi era arrivato il trasferimento all’ospedale di Alessandria e l’operazione per provare a rimuovere l’ematoma. L’intervento chirurgico non ha però risolto la situazione critica. Giovanni Iannelli non è mai uscito dal coma e nella tarda mattinata di oggi ne è stato reso noto il decesso.