La vita di Maria Zaffino dopo Amici di Maria De Filippi

Maria Zaffino è stata una delle ballerine professioniste del cast di Amici di Maria De Filippi. Oggi, la sua carriera artistica prosegue, ma lontano dalle telecamere. 

Insieme a Leon Cino e Kledi Kadiu, Maria Spadaccino è stata tra le protagoniste più discusse del programma Amici di Maria De Filippi, a cui ha preso parte in veste di ballerina professionista. Diversi anni fa, ha deciso di abbandonare le scene e il programma che l’ha consacrata al successo. Infatti, da allora, non si vede più sul piccolo schermo. Oggi ha una nuova vita lontano dalle telecamere; si divide tra il ruolo di mamma, moglie e quello di insegnante di ballo. La professionista ha infatti aperto una accademia di danza tutta sua.

La carriera di Maria Zaffino è iniziata ben prima di Amici. La donna ha ha fatto parte del corpo di ballo di “Buona Domenica“, il programma condotto a quel tempo da da Maurizio Costanzo. Sarebbe stata proprio Maria De Filippi a volerla fortemente nel suo programma. La Zaffino è anche ricordata per la sua storia d’amore con l’ex concorrente di Amici Michele Maddaloni, una relazione terminata poco dopo la fine della trasmissione. Oggi Maria è innamoratissima del marito e delle sue due bambine.

Ma del periodo in tv ha buoni ricordi. “E’ stata un’esperienza bellissima e non posso negare che mi manca, mi mancano molti aspetti della vita all’interno del programma e delle sale di danza”, ha raccontato in una recente intervista. “Negli ultimi anni non ero presente come ballerina professionista nelle dimostrazioni, ma come assistente dei ragazzi e dei professionisti, sicuramente è un ruolo di importanza professionale maggiore e di questo sono molto fiera”, ricorda. Nonostante l’arrivo di una famiglia, non ha messo da parte la carriera per dedicarsi alla famiglia: “Quando nella vita arriva un dono come una figlia tutto assume un senso diverso. Appena mi sono rimessa in forma ho ricominciato a danzare. Sono riuscita a tornare a lavorare non rinunciando né alla carriera né alla famiglia.

Chiara Feleppa