Spara al genero, la vittima si era nascosta per fargli uno scherzo

Spara al genero
Uomo spara al genero dopo averlo scambiato per un malintenzionato FOTO viagginews

Un 61enne apre il fuoco e spara al genero. Questi aveva compiuto un lungo viaggio per andarlo a trovare, fatale un tragico disguido.

Un uomo spara al genero e lo uccide, dopo che quest’ultimo aveva intrapreso un lunghissimo viaggio dalla Norvegia agli Stati Uniti per fargli una sorpresa. L’omicidio è stato il risultato di un terribile incidente ed a compierlo è stato il 61enne Richard Dennis, che ha esploso dei colpi di arma da fuoco contro il marito di sua figlia, il 37enne Christopher Bergan. Questi aveva viaggiato dall’Europa alla Florida. E per fare uno scherzo al suocero, sembra che si fosse nascosto tra i cespugli. Dennis però aveva temuto che si trattasse dell’incursione di un aggressore e ha impugnato una pistola, regolarmente detenuta (come è consuetudine negli Stati Uniti), aprendo il fuoco. La polizia, dopo avere esaminato tutti i dettagli di questo omicidio, ha fatto sapere che non accuserà il suocero, avendo definito già il tutto come uno sfortunato ed orribile incidente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Spara al genero, lo aveva scambiato per un maniaco

Lo sceriffo della contea di Santa Rosa, Bob Johnson, ha chiesto alle persone di pregare per la famiglia colpita da questa vicenda drammatica, avvenuta martedì scorso. Lui stesso ha dichiarato in una apposita conferenza stampa che Bergan era volato dalla Norvegia fino in Florida lo scorso 1° ottobre per fare una sorpresa al padre di sua moglie, visto che cadeva il 61° compleanno di Richard. Il suocero però aveva denunciato giusto poche ore prima un episodio minaccioso, in cui un suo parente aveva picchiato insistentemente contro la porta di casa la sera prima per poi fuggire. Quando è toccato a Christopher, la paranoia e la paura devono avere accecato Richard. Il quale ha fatto sapere di essere rimasto spaventato dal fatto che il suo genero, nascosto in un cespuglio, è balzato fuori all’improvviso spaventandolo.

L’ennesima vittima della diffusione libera delle armi in USA

Da qui c’è stata la pressione istintiva sul grilletto. Il giovane è morto sul colpo. I soccorsi medici, allertati immediatamente, hanno trovato i congiunti della vittima che tentavano disperatamente di rianimarlo. Un amico della vittima ha parlato di questa tragica vicenda come dell’ennesima assurdità vittima della cultura delle armi imposta dai politici americani. I quali, anziché assumersi le proprie responsabilità e cercare di fare qualcosa di buono, danno invece la colpa ai videogiochi con scuse assurde.