Lutto nel mondo del calcio: calciatore muore d’infarto mentre si allena in palestra

Lutto nel mondo del calcioIl mondo del calcio piange la scomparsa improvvisa e prematura di Isaac Promise, talento della nazionale nigeriana che ha vinto l’argento a Pechino 2008.

Il calciatore nigeriano degli Austin Bold (squadra della Major League Soccer) Isaac Promise è morto improvvisamente mentre si allenava in palestra. A quanto pare il talentuoso attaccante nigeriano è stato colto da un infarto fulminante mentre si teneva in forma nella palestra della sua casa ad Austin (Texas). A nulla sono serviti i successivi soccorsi, quanto sono giunti i paramedici il calciatore era già morto.

A dare il triste annuncio è stato Bobby Epstein, presidente del club calcistico della città texana: “La sconfitta più grande che una squadra può subire, non è sul campo di calcio, ma è la morte di un un compagno. Auguriamo a sua moglie, ai suoi figli e alla sua famiglia la forza e la pace per far fronte alla sua scomparsa”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lutto nel mondo del calcio, chi era Isaac Promise

Isaac se n’è andato a soli 31 anni, lasciando una moglie e dei figli. Un destino infausto che ricorda quello del capitano della Fiorentina Davide Astori. Sebbene in Italia non fosse molto conosciuto, nel 2008, a soli 19 anni, aveva stupito frotte di osservatori con prestazioni eccellenti alle Olimpiadi di Pechino. In quel periodo Promise era già un calciatore professionista in Turchia, dove aveva militato con il Gençlerbirliği mettendo a segno 29 reti in 93 incontri. Dopo quell’Olimpiade da protagonista e capitano (la Nigeria portò a casa l’argento), Isaac è stato acquistato dal Trabzonsport, ma non è mai riuscito a confermare quanto di buono mostrato negli anni precedenti. Dopo un lungo peregrinare tra quadre turche e arabe, l’attaccante nigeriano era stato acquistato dai Bold.