Home News Facebook deve cancellare i contenuti simili a quelli illeciti: lo stabilisce la...

Facebook deve cancellare i contenuti simili a quelli illeciti: lo stabilisce la Corte di giustizia Ue

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:19
CONDIVIDI


Facebook deve cancellare i contenuti simili a quelli illeciti: lo stabilisce la Corte di giustizia Ue. La sentenza è destinata a far discutere e sollevare grandi interrogativi sulla libertà di espressione nei diversi Paesi.

A stabilirlo è stata la Corte di giustizia dell’Ue. Proprio quest’ultima ha esteso oggi la possibilità per qualunque Paese di obbligare Facebook e altre piattaforme del medesimo tipo a cancellare contenuti analoghi a quelli considerati illeciti. Ogni Paese avrà dunque la possibilità di estendere i divieti esistenti all’interno del proprio Stato oltre i propri confini nazionali. La piattaforma dovrà inoltre eliminare autonomamente i contenuti considerati equivalenti a quelli considerati illeciti.

Ue: Facebook deve cancellare i contenuti simili a quelli illeciti

Una sentenza che certamente promette di far discutere. Una sentenza che estende i suoi effetti ben oltre i confini europei.
Il caso era partito dall’Austria. Da qui si era chiesto a Facebook di non consentire più l’accesso ad un contenuto considerato diffamatorio per la deputata Eva Glawischnig-Piesczek. La disposizione doveva essere estesa a tutto il mondo per la politica.

Dal canto suo Facebook ha reputato questa sentenza come potenzialmente destinata a sollevare interrogativi sulla libertà di espressione e sul ruolo e l’onere che le aziende come la sopracitata dovrebbero avere nel monitorare proattivamente tutti i contenuti. Censurando quelli considerati illegali in determinati Paesi, e oscurandone altri considerati equivalenti a quelli definiti illeciti. Inoltre, secondo quanto affermato da Facebook, tale provvedimento minerebbe il principio secondo cui un Paese non ha il diritto di imporre le proprie leggi sulla libertà di parola ad un altro Paese. Infine, i giudici dovrebbe stabilire dettagliatamente cosa si intende per “equivalente” ad un contenuto considerato illegale.

Negli ultimi giorni Facebook è stato al centro di un’altra notizia. Possibile sarà l’eliminazione dal social network dei famigerati “like”, esattamente come è avvenuto per Instagram. Da sempre l’algoritmo della piattaforma si è basato sul numero di like di un post e da quello delle interazioni degli utenti sullo stesso per porre in evidenza un contenuto piuttosto che un altro. Questa potrebbe dunque essere una grandissima rivoluzione per il social.

Leggi tutte le notizie su Google News