Marco Vannini, registrazione choc: “Speriamo muoia la figlia”

VanniniDurante l’ultima puntata di ‘Chi l’ha visto?’ è stata riprodotta una registrazione choc di Roberto Izzo, carabiniere accusato di aver ostacolato le indagini su Marco Vannini.

Il caso Marco Vannini è ancora ben lungi dall’essere chiarito. La sentenza della Corte d’Appello ha portato alla riduzione della pena per Antonio Ciontoli, uomo che si è addossato la colpe per la morte del ragazzo. La famiglia di Marco ha immediatamente fatto ricorso in Cassazione per chiedere che la pena venga quantomeno riportata a 14 anni. Al contempo, però, ci sono anche numerosi dubbi sulla verità processuale emersa in questi anni. Possibile, infatti, che Antonio Ciontoli abbia coperto uno dei figli e che in realtà Marco sia stato ucciso da qualcun’altro.

Ad avvalorare questa ipotesi c’è la testimonianza di un amico di Roberto Izzo, Maresciallo dei Carabinieri che aveva il ruolo di comandante della Caserma di Ladispoli il giorno in cui Marco è stato ucciso. Secondo la versione offerta dall’uomo, Izzo avrebbe consigliato ad Antonio Ciontoli di addossarsi la colpa e coprire il figlio Federico. Proprio sulla base di questa testimonianza è stata aperta un’indagine parallela ai danni dell’ex comandante.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Marco Vannini, registrazione choc di Izzo

Nel corso della puntata di ieri di ‘Chi l’ha visto?‘ è stata mandata in onda una registrazione ambientale in cui due carabinieri parlano di un caso di cronaca. Uno dei due uomini dell’Arma è proprio Roberto Izzo che dice: “è il padre di quel ragazzo che pure sta agli arresti domiciliari… gliel’ha rotta la testa alla figlia?”, il collega gli risponde: “Sì, l’ha spaccata. Però non si sa in che condizioni sta”. A quel punto Izzo dice una qualcosa di veramente assurdo: “Speriamo che muore! La figlia. E lui lo arrestiamo e così abbiamo risolto i nostri problemi”.

Il collega di Izzo si mostra d’accordo con quest’ultima affermazione e l’ex comandante aggiunge: “Questa è quella ragazza che praticamente ci sta creando più problemi lei quando si ‘mbriaca e compagnia bella…Sì però… gli dobbiamo da’ ‘na medaglia”. Ad ascoltare quell’audio, in studio c’è la mamma di Marco Vannini che basita commenta in questo modo: “Non ho parole, se queste persone ci devono difendere dicendo queste cose… è una cosa brutta e scorretta”.