Loris Stival morte, Veronica Panarello tra due mesi a giudizio definitivo

Loris Stival morte Panarello
Caso Loris Stival morte, la madre Veronica Panarello a sentenza definitiva a novembre – FOTO: viagginews

Loris Stival morte – Veronica Panarello, attualmente detenuta a Torino per l’assassinio del figlio, conoscerà il proprio destino nel processo in terzo grado definitivo a novembre.

La vicenda della morte di Loris Stival, avvenuta il 29 novembre del 2014 a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, presenta da tempo fin pochi dubbi per i giudici. Difatti per Veronica Panarello, la madre del bambino ucciso, è arrivata una condanna in appello a 30 anni di carcere nel luglio del 2018, con la 31enne siciliana accusata di avere ammazzato il suo stesso figlio di 8 anni. Per poi occultarne il cadavere. Lei ha più volte provato a difendersi incolpando il suocero, Andrea Stival.

Ed ora a difendere quest’ultimo ci pensa Andreina, sua compagna proprio dal 2014 e che ne ha sempre confermato l’alibi. La donna si scaglia contro i giornalisti che tentano a più riprese di carpire qualche dichiarazione dal nonno di Loris Stival. Ad incorrere nell’ira di lei è stata una troupe di ‘Pomeriggio 5’. “Che vi possano ammazzare tutti, giornalisti di m***a”, ha urlato Andreina agli inviati di Barbara D’Urso che l’aspettavano sotto casa sua.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Loris Stival morte, la compagna del nonno inveisce contro i giornalisti

La convivente di Andrea Stival urla dell’altro: “Solo ora stiamo cominciando a vivere”, richiedendo a gran voce la consegna di quanto finora ripreso dalle telecamere. Il suo compagno non era presente, e ha ribadito al contempo la disponibilità di presenziare faccia a faccia con Veronica Panarello per un confronto, come fatto sapere dai suoi legali. La Panarello si trova attualmente detenuta nel carcere Le Vallette di Torino. Il 21 novembre prossimo arriverà la sentenza da parte della Corte di Cassazione, che sarà definitiva. Lei ha sempre sostenuto che sarebbe stato Andrea ad ammazzare il nipotino perché questi lo avrebbe sorpreso in atteggiamenti intimi proprio con la mamma. Affermazione che l’ha portata a ricevere una denuncia per diffamazione e calunnia da Andrea Stival stesso, il quale è stato scagionato da qualunque accusa.