Nadia Toffa Tumore, ‘Le Iene’ al via con un suo lunghissimo video: parole fortissime

Nadia Toffa tumore
Le Iene, Nadia Toffa tumore: il messaggio di lei: “Non importa quanto vivi ma come” – FOTO: screenshot

Le Iene Nadia Toffa tumore – La nuova edizione del programma tv Mediaset inizierà con un filmato di 20′ in cui la compianta bresciana ci farà commuovere.

Martedì inizia la nuova edizione de ‘Le Iene’. La 22/a, e la prima senza Nadia Toffa dal 2009. E la prima cosa che verrà trasmessa sarà proprio un ricordo della 40enne bresciana, scomparsa lo scorso 13 agosto. Si tratta di un video della lunghezza di 20 minuti, in cui lei stessa compare in una sorta di monologo, per una riflessione sulla vita. È stato realizzato il 21 dicembre 2018, qualche tempo prima che il tumore al cervello divenisse davvero insostenibile sia a livello fisico che emotivo. La malattia ha infatti cambiato in peggio Nadia Toffa nell’ultimissimo periodo che ne ha preceduto la morte. Già allora lei era consapevole che le sarebbero rimasti pochi altri mesi da vivere. La Toffa è nella cucina di casa sua, con il suo corpo assai provato dalla malattia. Capelli corti e spettinati, viso gonfio per via della chemioterapia, lei inizia a parlare a Max Ferrigno – autore tv de ‘Le Iene’ e suo storico ex fidanzato – ed a Giorgio Romiti, anch’egli autore. I due si trovano dietro alla telecamera.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nadia Toffa tumore, le sue parole fanno commuovere tutti

E qui inizia il racconto di Nadia Toffa. “La sorpresa è che vorrei incontrare amici, vecchi, nuovi, persone care, parenti, colleghi. Tutti coloro che hanno lasciato un segno in questo mio ultimo anno terribile, persone che contano davvero. Vorrei che tu mi aiutassi a filmare questi incontri. In questo ultimo anno sono cambiata tantissimo. Non è il quanto vivi, ma come vivi. Quando muore una persona, trovo stupida la domanda: quanti anni aveva? Non contano gli anni, ma se hai vissuto intensamente. Io sto facendo il possibile per ritardare la mia morte, tutte le cure possibili. Vedremo quanto tempo avrò ancora, ma non credo molto. Voglio incontrare mia madre Margherita, persona meravigliosa, mi spiace più per lei che per me. Max, che sarà con noi alla chemio. Poi due mie compagne di liceo classico, Margherita e Francesca. E Tommaso, un mio amico di Brescia”. E tanti altri: “Il mio boss a ‘Le Iene’, Davide Parenti. Poi la mia amica Sara, la mia nonna Maria donna tutto d’un pezzo”.

Un ringraziamento anche a Berlusconi: “Mi ha aiutato molto”

Ed ancora: “La mia nipotina Alice (sono orgogliosa perché mi assomiglia un sacco). E Silvio Berlusconi: non l’ho mai conosciuto ma avrei tante curiosità da chiedergli. Provo molta gratitudine per lui, ha fatto partire l’elicottero per me per farmi portare subito al San Raffaele quando sono stata male a Trieste. Gli direi: “Io non l’ho mai votata, non sono la migliore conduttrice di Mediaset, perché mi vuole bene?”. Lui le ha messo a disposizione la sua camera privata all’ospedale ‘San Raffaele’ di Milano. Le parole di Nadia proseguono, e sono drammaticamente pesanti. “La tragedia ti sbatte in faccia la verità, chi ti ama. E tutto è più chiaro. E capisci che gli amici veri non ti mollano”. Davide Parenti la ricorda come uno scricciolo “pieno di determinazione. Venne in Mediaset lasciando il suo posto ad una televisione locale di Brescia. Il tutto senza alcuna garanzia. E nel giro di un anno si è imposta professionalmente e soprattutto umanamente.

Un anno fa ebbe anche la meningite

Si è fatta amare subito da tutti. Ha scelto il suo caratteristico taglio di capelli e ha dedicato la sua vita al lavoro”. Poi Parenti parla delle due operazioni subite. La prima, in seguito alla quale ci fu ottimismo, e la seconda, che invece diede a tutti l’angosciosa consapevolezza che non ci sarebbe stato niente da fare. “E nell’estate del 2018 ha avuto perfino una meningite. Nadia ha avuto di tutto, ma l’ha superato alla grande. Una molestia, dei disturbi alimentari, amici morti per via della droga. Niente l’ha mai buttata a terra”. A maggio però il suo fisico ha iniziato a non reggere più. “Voleva esserci assolutamente nelle puntate in diretta da studio. Anche se non si reggeva più in piedi”. Da lì in poi è calato il silenzio, con l’assenza nell’ultima puntata di maggio e la sparizione completa dai social network, dove ogni giorno rivolgeva messaggi di gioia ai suoi tantissimi ammiratori. Solamente due mesi dopo è sopraggiunta la morte. “Il suo funerale è stato triste, ma con tanti aspetti belli. Ci siamo visti tutti in un albergo di Brescia, abbiamo mangiato e bevuto, riso e pianto. E lei ha dato molta più forza a tutti noi”.