Home News Omicidio Yara: revisione processo a Bossetti rifiutata dalla Corte Europea

Omicidio Yara: revisione processo a Bossetti rifiutata dalla Corte Europea

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:23
CONDIVIDI

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo rifiuta la richiesta di revisione del processo di Massimo Bossetti, condannato per l’omicidio di Yara Gambirasio.

Massimo Bossetti guerinoni
Massimo Bossetti (Fonte: screenshot)

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha rifiutato la richiesta di revisione del processo a Massimo Bossetti, l’uomo condannato all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, avvenuto a Novembre del 2010 in provincia di Bergamo. La decisione della Corte è stata comunicata all’avvocato difensore di Bossetti, Claudio Salvagni, il passato 21 Settembre, ma è stata diffusa al pubblico solo ieri sera, durante la messa in onda di “Quarto Grado” su Rete 4. Il ricorso era stato presentato dai legali di Bossetti a Novembre 2018.

Potrebbe interessarti anche –> Gloria Pompili, uccisa a calci e pugni da zia, cugina e compagno: condanna a 60 anni di carcere

La Corte Europea rifiuta la revisione di processo a Massimo Bossetti, assassino di Yara Gambirasio

La sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo è stata letta ieri sera a “Quarto Grado”. Claudio Salvagni non ha approvato la decisione di Rai 4, dichiarando di non aver avuto il tempo di informare l’assistito Bossetti prima che la notizia fosse stata resa pubblica: “Sono schifato: io non ho ancora comunicato la sentenza”. Salvagni accusa il programma di aver sottovalutato l’aspetto umano della vicenda, e l’impatto che la decisione della Corte avrà su Bossetti e suoi suoi familiari. Gianluigi Nuzzi, conduttore di “Quarto Grado”, si è difeso assicurando che la comunicazione ufficiale della sentenza è stata resa pubblica già lo scorso 21 Settembre, e per tanto il programma non avrebbe rivelato nessuna informazione riservata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!