Alessandro Matri, chi è: età, carriera e vita privata del calciatore

Chi è Alessandro Matri
(Getty Images).

Scopriamo chi è Alessandro Matri: età, carriera e vita privata del centravanti italiano fidanzato con la bellissima Federica Nargi.

Alessandro Matri è principalmente conosciuto per la relazione con Federica Nargi, una delle veline più belle della storia di ‘Striscia la Notizia‘. La loro relazione sentimentale è cominciata nel 2009 e da allora i due non si sono più lasciati. Oggi sono genitori di due splendide bambine: Sofia, nata nel 2016 e Beatrice, arrivata appena qualche mese fa. Alessandro, però, è anche uno dei protagonisti della Serie A di calcio da quasi un decennio, nel quale ha anche raggiunto la convocazione in Nazionale. Scopriamo dunque qualcosa in più sulla carriera e sulla vita del calciatore.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Alessandro Matri

Centravanti vecchia scuola che fa della possanza fisica e della rapacità in area i suoi punti di forza, Alessandro Matri è nato a Sant’Angelo Lodigiano il 19 agosto del 1984. Sin da ragazzo mostra doti fuori dal comune e nel 1996, a soli 12 anni, viene selezionato dal Milan per fare parte delle rappresentative giovanili. Matri esordisce nel massimo campionato a soli 18 anni, giocando da titolare un Milan-Piacenza. Nonostante l’esordio prematuro, a Milanello capiscono che ha bisogno di fare esperienza e lo girano in prestito a Prato e Lumezzane in Serie C1 e al Rimini in serie B.

La stagione 2006-2007 con il Rimini gli fa guadagnare l’interesse del Cagliari che in estate ne compra il cartellino dal Milan. L’esperienza in Sardegna gli permette di farsi conoscere nella massima serie e nel 2009 di diventare uno degli attaccanti più promettenti dell’intero campionato. Nel 2010 Matri si conferma un bomber di razza (in metà stagione segna 11 reti) e viene acquistato dalla Juventus a gennaio 2011. L’attaccante concluderà la stagione con un bottino di 20 reti, ma in quella successiva non riuscirà a ripetere l’exploit ed inizierà una parabola discendente.

Matri comincerà a cambiare casacca quasi ogni anno: nel 2013 tornerà al Milan ancora una volta senza successo, quindi verrà girato in prestito a Fiorentina (2014), Genoa, Juventus (2014-2015) e Lazio (2015-2016). Nel 2016 si accasa al Sassuolo, dove alterna prestazioni da fenomeno a partite anonime e panchine. In questa stagione è stato ceduto in prestito al neopromosso Brescia, dove però non parte titolare e non ha ancora segnato. Insomma la carriera di Matri è stata costellata di alti e bassi, un vero peccato per un attaccante che quando è in forma non teme confronti con nessuno.