Pitbull eroe muore per salvare due bambini da un serpente

Zeus – questo il nome del coraggioso pitbull – ha salvato i due padroncini da un serpente che, purtroppo, lo ha ripetutamente morso e ucciso. 

Ha dato la propria vita per salvare i suoi due piccoli padroncini e ora è acclamato sul web (e ovviamente non solo) come un eroe. La drammatica vicenda che ha portato alla morte di Zeus, un coraggioso cucciolone di razza pitbull, risale a lunedì scorso ma soltanto ora i suoi padroni l’hanno resa nota.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il sacrificio del pitbull Zeus

Come ogni giorno, i due figli della famiglia Richardson erano nel giardino della loro casa di Sumter County, in Florida, assieme al loro amatissimo Zeus, un cucciolo di pitbull di 8 mesi entrato a far parte della oro vita dallo scorso gennaio. Mentre lavavano la sua scodella dell’acqua, i due bambini non si sono accorti di un pericoloso serpente corallo, specie velenosissima, che si stava minacciosamente avvicinando. Quando il rettile era ormai a pochi centimetri da uno dei suoi padroncini, Zeus, fiutato il pericolo, gli si è avventato contro per proteggere lui e il fratellino.

E’ successo tutto nel giro di un attimo. I bambini si sono salvati ma il povero cane, morso per ben quattro volte al posto loro, ha avuto la peggio. Da quel momento è iniziata una disperata corsa contro il tempo: Gary, il padre dei bambini, ha assistito alla scena senza poter far nulla e, preoccupatissimo e allarmato ma al tempo stesso grato all’animale per il suo sacrificio, ha subito portato Zeus alla clinica veterinaria di Ocala.

Tutti hanno sperato in un miracolo che però, purtroppo, non c’è stato. Zeus è morto il giorno dopo lasciando tutta la famiglia Richardson in uno stato di profonda tristezza per la perdita del loro cane eroe. Gary Richardson ha raccontato di non aver mai conosciuto cani fedeli come i pitbull, mentre sua moglie Gina ha voluto sottolineare che nella maggior parte dei casi la loro aggressività dipende non dal carattere ma da come sono stati trattati o cresciuti: “Se li tratti nel modo giusto, darebbero la vita per te e io gli devo la vita di mio figlio”.

EDS