Omicidio Vannini, novità sul rapporto tra Izzo e Antonio Ciontoli

Come svelato da un’intercettazione pubblicata dal quotidiano Etruria News ci sarebbe un nuovo coinvolgimento tra Antonio Ciontoli, indagato per l’omicidio di Marco Vannini, e Roberto Izzo

Antonio Ciontoli
(Screenshot Video)

Nuove indiscrezioni per quanto riguarda il rapporto tra Antonio Ciontoli e Roberto Izzo. L’indagato numero uno per l’omicidio di Marco Vannini sarebbe coinvolto in un’altra inchiesta insieme ad Izzo secondo quanto dichiarato da un ex sottoufficiale della Guardia Di Finanza. Come svelato dal quotidiano Etruria news la trascrizione dell’intercettazione sarebbe stata consegnata da Vannicola insieme al suo legale. Secondo l’intercettazione nella caserma di Ladispoli ci sarebbe un nuovo fascicolo riguardante Antonio Ciontoli per una rapina o estorsione ai danni di una prostituta sull’Aurelia. Stando alle parole dell’ex sottoufficiale della Finanza, l’episodio sarebbe accaduto nel tratto di strada di Roma, ma Izzo ha fatto in modo di farlo spostare alla procura di Civitavecchia con il fascicolo che sarebbe finito nella caserma dei Carabinieri di Ladispoli.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Omicidio Vannini, novità sul rapporto tra Izzo e Antonio Ciontoli

Il rapporto tra i due potrebbe essere confermato da questo nuovo episodio. Lo stesso Vannicola avrebbe svelato in passato che tra i due ci sarebbe stato una specie di patto secondo il quale Ciontoli avrebbe aiutato Izzo, una volta in pensione, per farlo entrare nei servizi segreti. Appuntamento da non perdere questa sera, mercoledì 25 settembre, con “Chi l’ha visto?” che tratterà ancora una volta la vicenda.