Massimo Sebastiani, i suoi genitori: “Non può aver fatto una cosa simile”

Parlano i genitori di Massimo Sebastiani, l’assassino di Elisa Pomarelli: “Non può aver fatto una cosa simile”. 

Massimo Sebastiani

Il settimanale Giallo riporta le parole dei genitori di Massimo Sebastiani, l’assassino della povera Elisa Pomarelli. Per la prima volta dopo l’arresto dell’uomo si fanno sentire i suoi familiari che in qualche modo rispondono seppur indirettamente alla famiglia di Elisa che in questi giorni ha espresso il proprio dolore, ma anche il proprio stupore di fronte a quanto accaduto dato che nessuno riteneva Massimo capace di fare ciò che ha fatto.

Massimo Sebastiani, le parole dei suoi genitori

Dante e Carla Sebastiani non riescono ancora ad accettare l’accaduto: “Non possiamo credere che nostro figlio abbia ucciso quella ragazza. Siamo distrutti, è come se da oggi non avessimo più un figlio”. I due conoscevano bene anche Elisa: “Veniva qui con Massimo a imparare a lavorare in campagna e saliva anche sul trattore. Una brava ragazza”.

Elisa Pomarelli, le parole delle sue sorelle e la fiducia tradita da Massimo Sebastiani

“Sembrava generoso e disponibile ma ci ha traditi. Nessuno immaginava che quell’uomo fosse pericoloso” dice la sorella minore della vittima. Francesca Pomarelli poi aggiunge: ““Sono morta anch’io con Elisa. Non posso ancora credere che Massimo Sebastiani l’abbia uccisa. Lei si fidava troppo del buono degli altri, si fidava di lui e non doveva morire per questo. Fino all’ultimo abbiamo creduto che Elisa fosse viva. Fino all’ultimo abbiamo pensato che la tenesse prigioniera. Non ho più parole per definire quell’uomo. Ribadisco che mai ci saremmo aspettati che proprio lui si trasformasse in un orco. Elisa sapeva che si era innamorato di lei, ma non aveva paura di lui”. Stupore e indignazione anche da parte della sorella maggiore: “Massimo ci ha traditi, non lo perdonerò mai. E’ sempre stato generoso e tranquillo, disponibile. Per questo ci sentiamo traditi”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale tramite il servizio di Google News CLICCA QUI