Home News Politica Laura Boldrini entra nel Pd: critiche per la sua scelta

Laura Boldrini entra nel Pd: critiche per la sua scelta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:33
CONDIVIDI

L’ex presidente della Camera Laura Boldrini entra nel Pd: critiche per la sua scelta sia da destra che da sinistra, ironico Matteo Salvini.

(ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

Dopo l’ingresso da ‘destra’ di Beatrice Lorenzin, ora nel Pd arriva una new entry eccellente, che però proviene da sinistra: si tratta dell’ex presidente della Camera, Laura Boldrini. Allontanatasi progressivamente da Sel prima e da Liberi e Uguali poi, la deputata annuncia con un’intervista a Repubblica: “Entro nel Pd. Per battere questa destra, non bastano i piccoli partiti”. Una scelta salutata con entusiasmo da Nicola Zingaretti: “Un Pd più aperto è più forte e utile per un’Italia più giusta, verde e competitiva”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le critiche alla scelta di Laura Boldrini che entra nel Pd

Se il centrosinistra esulta, Matteo Salvini – sempre più leader della coalizione di centrodestra – ironizza: “Prima è uscito Renzi, oggi ho letto che nel Pd entra la Boldrini. Il Pd sembra un autobus, ogni tanto uno scende, poi qualcun’altro sale”. Ma è soprattutto la Rete a scagliarsi contro la scelta di Laura Boldrini: “I partitini non servono a battere le destre. Ma servono a farsi eleggere deputata e Presidente della Camera. Una comunità politica vale l’altra, a quanto pare”, questo uno dei commenti “da sinistra”.

Dal centrodestra sono ancora più caustici: “Un motivo in più per vedere la debacle alle prossime elezioni. Prevedo guerra tra prime donne”. L’ironia nei confronti della scelta dell’ex presidente della Camera non manca nemmeno su Twitter: “Anche io sto con Laura, ovunque sia stata i suoi partiti sono scomparsi o finiti allo zero. Speriamo che ce la faccia anche con il PD… Dai Laura, tifo per te… Che ce la farai anche questa volta”.

Leggi anche –> Laura Boldrini: l’ex presidente della Camera aggredita a Fiumicino