Fabrizio Corona, chi era il padre Vittorio Corona: vita, malattia e morte del giornalista


Fabrizio Corona, chi era il padre Vittorio Corona: vita, malattia e morte del giornalista. Tra Novella 2000, Grazia, Studio aperto e La Voce, furono moltissime le sue collaborazioni prima di essere stroncato dalla lunga malattia.

Nacque ad Aci Castello nel 1947 Vittorio Corona e morì a Milano nel 2007. Nella vita fece di professione il giornalista e diede la vita a Fabrizio Corona, uno dei suoi tre figli, assieme a Federico e Francesco. Questa sera per altro Fabrizio Corona sarà ospite di Barbara D’Urso nel suo programma in onda su Canale 5.

Vittorio Corona: chi era il padre di Fabrizio Corona

Vittorio Corona nacque da un altro giornalista, Aurelio Corona, capocronista del quotidiano La Sicilia. E’ proprio in questo giornale che anche Vittorio avvierà la propria carriera. Trasferitosi ben presto a Milano, Corona lavorerà come caporedattore di Novella 2000 e poi come vicedirettore del settimanale Annabella, divenendo successivamente il direttore di Grazia. Tornato in Sicilia per un breve periodo alla direzione dell’emittente privata Telecolor, entra successivamente in Rai e cura la fondazione dei mensili Moda e King, dei quali assume anche la direzione.

Nel 1992 passa a Mediaset, dove viene chiamato a dare nuova veste al programma Studio aperto. Tramite le sue idee, vengono introdotti nel format fotomontaggio, satira e partecipazione dei telespettatori da casa tramite chiamate e fax. Nel 1994 Vittorio Corona è direttore artistico e poi vicedirettore della nuova testata fondata da Indro Montanelli, La Voce.
Sarà la sua lunga e dolorosa malattia, un cancro, a stroncarlo, dopo tre anni e mezzo di lotta, all’età di 59 anni.

Leggi tutte le notizie su Google News