Home News Scompare dopo un concerto, ventenne trovata morta nel fiume

Scompare dopo un concerto, ventenne trovata morta nel fiume

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:07
CONDIVIDI

Ventenne trovata morta in un fiumeLa ricerca di Keeley Bunker si conclude nel peggiore dei modi: la ventenne è stata trovata priva di vita in un fiume. Arrestato un ragazzo di 19 anni.

Una serata all’insegna del divertimento in cui buona musica dal vivo e balli insieme agli amici avrebbero dovuto costituire un ricordo prezioso, si è tramuta nell’ultimo tragico evento della sua giovanissima vita. Keeley Bunker era uscita di casa l’altro ieri sera per andare ad un concerto, ma alle 4:30 del mattino la madre si è accorta che non aveva fatto ritorno a casa. Per una ragazza di quell’età potrebbe trattarsi di una cosa normale, specie se in programma c’era un concerto, ma la madre era preoccupata.

La donna, Debby Watkins, ha chiamato a tutti gli amici della ragazza per capire se fosse con loro o se fosse rimasta a dormire fuori. Nessuno, però, aveva notizie di Keeley e la madre ha cominciato a temere il peggio. Ieri mattina lei, tutti gli altri familiari e gli amici della ventenne hanno lanciato un appello sui social affinché qualcuno desse loro delle informazioni. Ecco cosa aveva scritto la mamma: “Salve, qualcuno ha visto Keeley Bunker a partire dalle prime ore del mattino? Vi prego sono sinceramente preoccupata”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ventenne trovata morta in un fiume, possibile omicidio

Per tutta la giornata di giovedì la polizia di Tamworth (Staffordshire, Inghilterra) ha cercato la ragazza in ogni angolo della città, senza risultato. Le ricerche si sono interrotte questa mattina, quando il suo corpo privo di vita è stato rinvenuto nel fiume. Al momento la polizia non ha condiviso molti dettagli sull’indagine, ma dalle prime informazioni giunte ai quotidiani locali, pare che sia stato arrestato un ragazzo di 19 anni.

Leggi anche-> Ragazza morta, la causa: emoticon di rabbia mandate dalla madre per sbaglio