Home News Prof umiliata, emergono altri video: avviata indagine interna nell’Istituto

Prof umiliata, emergono altri video: avviata indagine interna nell’Istituto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00
CONDIVIDI
Prof umiliata, emergono altri video
(Screenshot Video)

Il video della prof umiliata dagli studenti in un’aula di un liceo è diventato virale. Open ne ha scovati degli altri, intanto la scuola ha avviato un’indagine interna per capire come si sono diffusi.

Giorni addietro è emerso sul web un video che mostra una professoressa incapace di gestire una classe di alunni, a dir poco vivaci. Dalle immagini si vede la docente intenta a fare l’appello ed indulgere nel chiamare solo uno degli studenti. Non è chiaro per quale motivo la donna abbia continuato a chiamare un solo studente (possibile che l’avessero prima presa in giro, scambiandosi l’identità?), ma la frase “Bassano sei tu” ripetuta una decina di volte nel video è diventata virale. La confusione della docente aumenta con il passare dei secondi, quando gli alunni cominciano a prenderla in giro e schernirla.

Il giornale online ‘Open‘ ha indagato sulla vicenda ed ha scoperto che in rete ci sono almeno altri 5 video in cui l’insegnante viene infastidita e schernita dagli alunni. In uno di questi si vede un ragazzo incappucciato che si finge un dinosauro. Avvicinandosi alla cattedra come un Velociraptor, lo studente imita il verso dell’animale preistorico, quindi comincia a sbattere la testa sulla cattedra davanti all’impaurita docente. Anche in questo caso appare chiaro come la donna non riesca a gestire le intemperanze degli alunni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Prof umiliata, la preside: “Il video è stato condiviso da un adulto”

Raggiunta dallo stesso ‘Open’, la preside dell’istituto ha spiegato come gli alunni abbiano già chiesto scusa all’insegnante e che questa ha deciso di non denunciare nessuno. Inoltre pare che il video divenuto virale e gli altri scoperti non siano stati condivisi sul web dagli alunni. La dirigente scolastica ha infatti dichiarato: “C’è qualcuno dall’esterno, forse un adulto, che non vuole il bene della scuola”. Per cercare di venire a capo della questione è stata avviata un’indagine interna e sono stati convocati i consigli di classe, per cercare di ottenere informazioni a riguardo.