Home News Bimbo di otto anni cade dal nono piano e muore: indagati i...

Bimbo di otto anni cade dal nono piano e muore: indagati i genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:36
CONDIVIDI

Un bimbo di otto anni è morto cadendo dal nono piano dell’edificio in cui abitava. Da quel giorno i genitori, indagati per maltrattamento, sono irreperibili.

Polizia Ucraina (VASILY MAXIMOV/AFP/Getty Images)

Un bambino di soli otto anni è morto dopo essere precipitato dal nono piano dell’edificio in cui abitava. E’ successo il mese scorso a Enerhodar, una cittadina nell’Ucraina meridionale. Dopo aver ascoltato le testimonianze dei vicini di casa e delle maestre del piccolo, la polizia ha deciso di indagare i genitori del bambino. Questi, però, sembrano essere fuggiti dal paese pochi giorni dopo il tragico evento, e sono introvabili.

Potrebbe interessarti anche –> Yoga, ragazza si esercita sulla ringhiera e cade: fratture gravi a 110 ossa

Ucraina: bimbo cade dal nono piano, muore sul colpo

Si chiamava Anton il bimbo di otto anni che è morto il mese scorso a Enerhodar, in Ucraina, dopo essere caduto dalla finestra di casa sua. L’altezza non ha lasciato scampo al piccolo, che è morto sul colpo. Ne ha parlato per primo il Mirror, riportando le testimonianze di alcuni abitanti del quartiere, e dei vicini di casa: “Sentivamo spesso le grida di quel bambino e dei suoi genitori provenire dall’appartamento, ma non immaginavamo un simile epilogo. Abbiamo sentito la mamma e il papà sgridare il figlio perché aveva rotto dei vestiti, poi c’è stato il suono di quella che sembrava una colluttazione. Alla fine, tutto sembrava finito, ma abbiamo sentito i passi rapidi del bambino prima di un tonfo sordo e sinistro”. 

La polizia ha subito catalogato l’avvenuto come un tragico suicidio, ma dopo alcune settimane ha deciso di ascoltare anche la testimonianza della preside della scuola di Aton; la donna ha dichiarato che il bambino aveva evidenti problemi di apprendimento: “Siamo stati costretti a bocciarlo, ma ai genitori sembrava non interessare affatto”. Le forze dell’ordine hanno dunque deciso di convocare di nuovo i genitori del bambino, ma i due sembrano aver lasciato il paese dopo il primo interrogatorio avuto con la polizia. Adesso sono accusati ufficialmente di maltrattamenti su minore, e sono ricercati in tutta Ucraina.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!