La zebra a pois esiste davvero: fotografato un raro esemplare – FOTO

La zebra a pois esiste davvero, fotografato un raro esemplare in Kenya: le foto e la storia dell’animale nato con una malattia molto rara.

(Facebook)

Un fotografo in un campo nella Riserva del Maasai Mara, in Kenya, era sorpreso quando si imbatté in una zebra appena nata incredibilmente rara, perché “a pois”. Chi pensava che le zebre a pois esistessero solo nella canzone di Mina, reinterpretata da Ivan Cattaneo, si sbagliava. Antony Tira, rinomato fotografo e guida turistica, al Mat Bush Bush Camp, ha individuato e fotografato la zebra punteggiata di nero e le immagini sono finite su Facebook.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Perché la zebra è a pois: la verità è drammatica

“All’inizio ho pensato che fosse una zebra catturata, dipinta o contrassegnata ai fini della migrazione. Ero confuso quando l’ho visto per la prima volta”, ha detto Tira. Invece, a quanto si è scoperto, quello che stava vedendo era in realtà una zebra con disturbo di melanina. Aveva appena una settimana, appariva debole e molto diverso dagli altri perché non aveva strisce. La zebra ha un colore scuro piuttosto sorprendente a causa di un’anomalia genetica legata alla quantità di melanina, che influenza la pigmentazione della pelliccia.

Decine e decine di curiosi e turisti hanno scattato le foto all’anomala zebra. Secondo uno specialista della fauna selvatica del Matira Camp Parmale Lemein, si tratta del primo caso simile nella riserva. Ma è stato veloce nel sottolineare che nessuna delle zebre con tale condizione in altri parchi in Africa, secondo la ricerca, è sopravvissuta per più di sei mesi dopo la nascita. Animali con albinismo sono stati documentati in una varietà di altre specie tra cui giraffe, pinguini, oranghi e topi. Alcuni anni fa al Serengeti è stata individuata e fotografata una zebra con strisce bionde anziché nere. La piccola dunque ha purtroppo i giorni contati.