Platinette, qual è la grave malattia che lo porterà lontano dalla tv

Platinette, ospite a “Italia Sì”, ha parlato a lungo della malattia che lo costringerà ad allontanarsi dal mondo televisivo: l’obesità.

Platinette

Mauro Coruzzi, conosciuto dal pubblico anche con il nome di Platinette, è un conduttore radiofonico e televisivo della classe 1955. Platinette ha annunciato il suo ritiro dal mondo televisivo a causa di una grave malattia: ne ha parlato a lungo a “Italia Sì”, il programma televisivo a cui ha partecipato anche nelle vesti “saggio” la scorsa edizione. Raccontando il suo difficile percorso, Mauro ha spiegato il perché del suo allontanamento dal programma: “Il mio male andava estirpato, perciò alla fine della scorsa stagione, quando sono rimasto da solo a riflettere con me stesso, ho capito che non potevo più accettare lavori dal percorso lungo: ho così iniziato a lavorare su me stesso cercando di mettere pace tra me e il resto del mondo.”

Potrebbe interessarti anche –> Platinette lascia la Rai, annuncio drammatico: “Ho un brutto male”

Platinette ospite a Italia Sì parla della sua grave malattia

Ospite nel programma di Marco Liorni, “Italia Sì” su Rai 1, Platinette ha parlato della grave malattia che lo costringerà ad allontanarsi dal mondo della televisione, molto sinceramente e senza peli sulla lingua: “Da anni ho un rumore sordo dentro di me: un male difficile da combattere, perchè è una patologia vera. E’ il mangiare compulsivo, senza averne bisogno. Ho passato l’ultimo anno qui a “Italia Si” nelle ultime puntate trascinavo una gamba e non volevo farmi vedere da nessuno…”, ha iniziato a raccontare. Poi continua: “Sono malato, l’obesità è una malattia e non ci si deve vergognare. Bisogna farsi aiutare per uscirne. Io mi conosco, so che potrei cascarci di nuovo e ho sentito la necessità di ricorrere nuovamente al palloncino per prevenzione. Certo, non deve passare il messaggio che questo è un sostituto della dieta, non puoi farlo a ripetizione.” Mauro Coruzzi ha parlato a lungo della sua malattia, l’obesità, e ha sottolineato come essa sia una vera e propria patologia, nonostante molta gente ignorante la consideri solo un vizio.

Durante il suo sfogo, visibilmente commossa, Platinette ha ringraziato Marco Liorni e le sue ex colleghe, Rita Dalla Chiesa ed Elena Santarelli: “Marco lo ringrazio perché ha capito che potevo fare anche altro. Pur sapendo del mio problema, lo scorso anno sono stati molto discreti”.

Platinette: l’intervento medico che lo aiuterà a guarire dall’obesità

Platinette ha parlato anche dell’intervento a cui si sottoporrà a breve, il quale lo aiuterà a sconfiggere la malattia: “Nel mio caso, i medici hanno acconsentito perché sanno che ho un rapporto molto deviato con l’alimentazione e non posso dar loro tutti i torti. In sei mesi ho preso quattro chili. Non sono tanti ma ho deciso che da qui devo ripartire: non voglio prenderne altri, voglio provare a perderli di nuovo. Non voglio diventare magro per adattarmi a stupidi standard. Il mio obiettivo è perdere 30 chili nei sei mesi in cui terrò il palloncino”. Mauro ha spiegato anche come ha fatto ha perdere i primi chili in più, sottolineando le difficoltà e l’impegno necessari: “Ho fatto ciò con un regime alimentare molto severo, ma al tempo stesso una prova di forza, perché non sapevo se fossi in grado di impossessarmi di nuovo della mia vita”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!